MotoGP™ Basics

Torna all'indice

Moto

Le moto utilizzate in MotoGP™ sono costruite specificamente per questo Campionato e sono considerati prototipi. Non sono disponibili sul mercato e non possono essere condotti su strada.

Le regolazioni tecniche effettuate da ogni scuderia per ciascuno dei Gran Premi che compongono il calendario del Campionato del Mondo, permettono di stilare una semplice guida sulle moto utilizzate dai piloti di ogni categoria.

Le dimensioni del motore di ogni categoria corrispondono a:

MotoGP™ - As of the 2012 season, the maximum engine displacement permitted is 1000cc with a maximum of four cylinders and maximum bore of 81 mm - 2-stroke engines are not allowed. A maximum of 5 engines may be used by each permanent contracted rider for all the scheduled races of the season. Penalty for infringement of this means the rider will start from the pit lane 10 seconds after the start of the race.

A partire dal 2012, le squadre non iscritte da uno dei maggiori produttori possono ottenere lo status di CRT. I team CRT potranno beneficiare di regole meno restrittive per quel che riguarda il numero di motori che possono essere utilizzati in una stagione, ed una maggior quantità di carburante a disposizione per ogni gara. Le squadre che operano sotto lo status CRT dovranno però rispettare la "Claiming Rule", che si spiega come segue: alla fine di ogni gara, uno dei team ufficiali potrà pretendere di acquistare uno dei motori CRT a suo piacimento, al prezzo di 20.000 euro se completo di trasmissione, o 15.000 senza.

Moto2™ - Motore ufficiale Moto2, attualmente fornito da Honda. È un 4 tempi 600cc.

Moto3™- Prototipi 250cc 4 tempi monocilindro.

A parte il numero di cilindri per ogni classe, la scelta del tipo di motore è limitata a quelli a pistone alternativo, senza carica super o turbo, mentre la moto non può avere più di sei marce.

Questi sono i pesi minimi permessi:

MotoGP™

Fino a 800cc - 150 kg

801 - 1000cc - 160 kg

Moto2™ moto + pilota 215 kg

Moto3™ moto + pilota 148 kg

I team possono zavorrare le proprie moto per raggiungere i pesi minimi richiesti e il peso totale dovrebbe essere registrato nel controllo tecnico iniziale, anche se il vero controllo viene effettuato al termine di ogni sessione di prova e alla fine della gara. Per le classi Moto2™ e Moto3™ il peso è calcolato tenendo conto del pilota con addosso tutte le protezioni del caso.

In circostanze normali ogni team MotoGP™ ha due moto preparate per ogni pilota, scongiurando così ogni tipologia di ritardo. La stagione 2006 ha visto per la prima volta l'utilizzo del 'flag-to-flag' durante il GP d'Australia di Phillip Island, con i piloti della massima categoria passati ai prototipi dotati di gomme da bagnato a circa metà gara.

SHOWCASE DESIGN

Le moto da Grand Prix sono costruite per vincere gare e per mostrare il design e le potenzialità tecnologiche delle proprie case costruttrici. Le moto sono costruite con materiali altamente ricercati e molto costosi: così ad esempio il titanio e la fibra di carbonio sono presenti in varie parti del prototipo (freni, sistema di controllo del motore, controllo di trazione).

Con milioni di fan che seguono ogni tappa del Campionato del Mondo, le moto sono inoltre ricche di sponsor. Ogni moto porta inoltre un numero sulla parte anteriore e posteriore.

Per ulteriori informazioni sulle specifiche delle moto e i differenti aspetti tecnici della loro costruzione, visita Engines, Teams and Manufacturers.

Pubblicità