Smith e il Polaris World

martedì, 20 novembre 2007

Dopo le sue prime ore di prove con la nuova squadra, il Team Polaris World, la giovane promessa inglese Bradley Smith ha parlato con motogp.com dal paddock di Jerez dove le classi 125cc e 250cc stanno provando, anche se la giornata di martedì è stata interrotta da pioggia e un forte temporale.

Dopo le sue prime ore di prove con la nuova squadra, il Team Polaris World, la giovane promessa inglese Bradley Smith ha parlato con motogp.com dal paddock di Jerez dove le classi 125cc e 250cc stanno provando, anche se la giornata di martedì è stata interrotta da pioggia e un forte temporale.

La giornata di Lunedì ha visto il pilota del Oxfordshire compiere ben 56 giri con il miglior giro in 1'48.730s sulla sua Aprilia RSA – dopo il cambio di moto dalla Honda dell'anno scorso. Come quarto miglior pilota della classe monocilindrica nella giornata di ieri con il suo tempo che è stato di un secondo più veloce del suo miglior giro ottenuto nel Gran Premio di Jerez dell'inizio della stagione.

"Naturalmente tutto è nuovo e bisogno iniziare a lavorare dalla base, con la moto e con la squadra," ha spiegato Smith. "E' un grande cambiamento, ma ieri abbiamo fatto bene. Peccato per oggi perchè potevamo continuare a migliorarci, ma il tempo ci ha bloccato, speriamo che domani riusciremo a migliorarci ulteriormente."

Alla domanda sul passaggio in una nuova squadra e se vi erano complicazioni Smith ha risposto: "No, perchè tutti danno il 100% e questo è importante. Stanno facendo tutto il possibile qui per me e naturalmente questo mi fa sentire il benvenuto."

Smith si sente motivato dal trasferimento e ha dichiarato: "Tutto è diverso, diversi punti di vista, moto diversa, ma lavorare con questa moto è un piacere perchè ha più potenza. Abbiamo ancora molta strada da fare prima che sentirò la moto davvero mia, ma è già più potente della Honda. Dobbiamo aspettare e vedere come andrà."

Sul cambio di stile di guida sull'Aprilia, il giovane inglese ha detto: "E' diverso perchè la posizione e la geometria sono completamente diversi dalla Honda. Proverò a adattarmi alla moto per sentirmi come mi sentivo sulla Honda, ma come già detto dobbiamo continuare a lavorare e penso che ieri abbiamo trovato la giusta strada da seguire."

Pensando agl'obbiettivi 2008, Smith ha concluso: "L'anno scorso stavo facendo progressi, quindi devo continuare a migliorarmi. Ovviamente, ora ho una moto migliore e qualche pilota si è spostato in 250cc. Realisticamente in questo momento devo dire nei top cinque, ma questo non è il mio unico obbiettivo. Voglio vincere qualche gara, arrivare sul podio e stare sempre tra i primi. Ora ho la stesso loro moto, stare davanti è il mio obbiettivo."

Video:

Guarda tutti i video di questo evento

Foto:

Guarda altre notizie

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™