Edwards: “Dobbiamo solo mettere insieme i pezzi”

venerdì, 10 aprile 2009

Qualche aggiustamento sarà sufficiente per perché i test di Qatar e le prove diano i frutti sperati.

Il team Monster Yamaha Tech3 è tornato a fare la voce grossa nella classifica dei tempi in Qatar, con Colin Edwards che si è mostrato in splendida forma in sella alla sua M1. L'americano è stato, insieme a Stoner e Rossi, l'unico a scendere sotto l'1'58, chiudendo con il tempo di 1’57.835.

“Abbiamo cambiato un po' la moto, e gli ingegneri hanno apportato qualche modifica con l'anteriore, risolvendo qualche problemino,” ha spiegato Edwards dopo la sessione. “Abbiamo avuto problemi in questo inizio di stagione, specie a Jerez, dove sembrava avessimo un limitatore di velocità. Ora abbiamo fatto qualche passo in avanti”.

‘Texas Tornado’ ha aggiunto che “Jerez era una pista un po' speciale, e abbiamo pensato che quello che avevamo utilizzato lì poteva risultare utile anche in Qatar. Abbiamo tutti i pezzi che ci servono, ora dobbiamo solo metterli insieme”.

Edwards lo scorso anno si è qualificato nella prima fila per il Commercialbank Grand Prix of Qatar, uno dei sabati migliori della sua stagione.

Foto:

Guarda altre notizie

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™