Il paddock si stringe intorno a Tomizawa

domenica, 5 settembre 2010

Una giornata buia per il Campionato del Mondo MotoGP che saluta uno dei più grandi astri nascenti del motociclismo mondiale, scomparso questo pomeriggio dopo un terribile incidente nella gara Moto2.

Shoya Tomizawa era parte integrante della grande famiglia del paddock, stimato e amato da tutti i suoi colleghi e dagli addetti ai lavori, e se avete avuto la fortuna anche solo di incrociarlo nel circuito, il suo sorriso sempre presente non vi sarà passato inosservato.

La sua morte, giunta a soli 19 anni e con tutta una carriera davanti, lo strappa oggi a familiari, amici e al suo team, in una triste domenica di settembre di cui nessuno ricorderà chi ha vinto, perché hanno perso tutti...

Inevitabili le reazioni a notizia appresa da parte di tutti i piloti, a partire da Toni Elias, che con lui ha condiviso la gara di oggi lottando fino al tragico momento dell'incidente.

"Sono veramente triste e la mia vittoria passa in secondo piano. Ieri, in Clinica Mobile, ho parlato e scherzato con Tomizawa e adesso pensare che non è più con noi mi mette tanta amarezza. Anche oggi abbiamo lottato in gara quando lui era davanti a me e poi è successa questa incredibile tragedia. Rimarrà un'immagine indelebile nella mia vita".

Vicino alla famiglia anche il boss del team Gresini, Fausto, che ha aggiunto: "Oggi è una giornata molto triste e molto brutta e le gare non hanno assolutamente il sapore che dovrebbero avere. So molto bene cosa vuol dire perdere un pilota, e mi rendo conto della tragedia umana che attraversano adesso la sua famiglia ed i ragazzi del Team che hanno lavorato con lui".

Sgomento anche tra i piloti della MotoGP...Tra gli altri Valentino Rossi ha commentato, "Di fronte alla tristezza per ciò che è accaduto, tutto il resto vale zero ed il risultato non conta. Mi dispiace per Shoya; era un gran bravo pilota, ma soprattutto molto simpatico. Era divertente, con il sorriso sempre sulle labbra. Aveva sempre parole belle per tutti. Era giovanissimo, con tutta una carriera davanti. Siamo tutti tristissimi".

Da parte sua Hayden, ha dichiarato, "Sono molto triste, ne abbiamo persi due in due domeniche," riferendosi anche a Peter Lenz. "Penso alla sua famiglia e alla sua squadra ma credo che tutti nel paddock siano colpiti da questa tragedia. Alla fine della giornata qui siamo tutti una grande famiglia".

"È la perdita di un ragazzo di talento e di grande personalità. Mi piaceva il suo stile, la sua determinazione e il sorriso che lo accompagnava sempre," ha concluso.

Video:

Guarda tutti i video di questo evento

Foto:

Guarda altre notizie

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™