Corsi e Pasini pronti per il GP di casa

Moto2™, powered by
giovedì, 30 giugno 2011

Il Motomondiale non fa pausa e dalla fredda e piovosa Olanda passa alla calda e soleggiata Italia. Infatti, sul circuito del Mugello, si corre questo fine settimana l’ottavo appuntamento del Campionato del Mondo 2011.

Immerso nelle verdi colline della Toscana, a circa 30 km a nordest di Firenze, quello del Mugello è un circuito moderno, dotato di infrastrutture di grande prestigio. Di proprietà della Ferrari dal 1988, il tracciato, lungo 5.245m, è stato completamente rinnovato per rispondere alle esigenze della competizione ed ai nuovi standard di sicurezza.

Famoso per le difficoltà che presenta la sua pista, per la sua sicurezza e per la bellezza delle zone circostanti, il Mugello è un circuito amato da tutti e, allo stesso tempo, uno dei più esigenti per piloti e tecnici. La sua pista combina virate lente e curve veloci, salite e discese, di quelle che piacciono sia ai piloti che agli spettatori.

I portacolori di Ioda Racing arrivano in Italia dopo un weekend caratterizzato dal brutto tempo. Ad aspettare Simone Corsi e Mattia Pasini in Toscana ci saranno invece sole e temperature medie di 23°, che le previsioni dicono raggiungeranno il picco di 26° domenica.

Sarà una gara importante per entrambi i piloti, che su questo tracciato avranno tutto il tifo del pubblico di casa. Due i successi di Pasini su questa pista: nel 2006 ha vinto in 125 e nel 2009 in 250. Anche Corsi ha avuto la soddisfazione di salire sul podio di casa: nel 2007 (3°) e nel 2008 (1°) in 125, e l’anno scorso in Moto2 (3°).

Simone Corsi, Ioda Racing Project
“Ad Assen è stata una gara davvero dura. Il weekend era iniziato alla grande e speravo di poter fare una bella gara. Purtroppo abbiamo avuto problemi con il posteriore e dalla prima, sono passato alla quattordicesima posizione. Questo weekend c’è la gara di casa: il Gran Premio d’Italia è sempre una grande emozione, perché correre davanti al proprio pubblico trasmette quella carica unica. È una bella responsabilità; sarà importante lavorare bene sin da subito per poter essere competitivi in gara. L’anno scorso sono salito sul podio e spero anche quest’anno di replicare: voglio riuscire a dare del mio meglio non solo per me stesso, ma anche per tutto il team”.

Mattia Pasini, Ioda Racing Project
“La gara di Assen mi ha dato quelle soddisfazioni che aspettavo da tempo: sono partito indietro, ma giro dopo giro ho recuperato posizioni ed infine ho chiuso sesto. È stata una bella rivincita, soprattutto dopo il brutto ricordo di Silverstone. Adesso c’è il Gran Premio d’Italia e non vedo l’ora di scendere in pista. Sarà una forte emozione correre davanti al pubblico di casa, ma anche una bella responsabilità! Nel 2009, quando correvo in 250, e nel 2006, quando ero in 125, sono salito sul primo gradino del podio: sarebbe fantastico riuscire a fare una buona gara e ottenere un’altra vittoria”.

Comunicato Stampa Ioda Racing Project.

Video:

Guarda tutti i video di questo evento

Foto:

Guarda altre notizie

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
MotoGP VIP VILLAGE™