Tripletta Honda al Twin Ring

venerdì, 30 settembre 2011

Durante le prime sessioni di prove libere del Grand Prix of Japan, i tre piloti Repsol Honda si sono resi protagonisti di un'ottima performance che li ha visti conquistare le prime tre posizioni della classifica finale.

Oltre ad aver fatto segnare i tempi sul giro migliori della giornata, i tre piloti Repsol Honda hanno fatto registrare i picchi più alti di velocità, con Dani a 293,5 km/h, Casey a 291,7 km/h ed Andrea a 290,2 km/h. I tempi messi a referto sono sicuramente in parte conseguenza del nuovo manto d'asfalto posto in seguito al tremendo terremoto che ha colpito il Paese lo scorso marzo.

Pedrosa è tornato sulla pista dove lo scorso anno è stato vittima di una brutta caduta costatagli la frattura della clavicola destra. Il pilota spagnolo ha girato con un 1:46.790, quasi quattro decimi più veloce del record sul circuito fatto registrare da Stoner. Proprio l'australiano, vincitore della gara del 2010, ha chiuso con soli 54 millesimi di ritardo dalla testa, mentre Dovizioso si è accomodato al terzo posto con un gap di 162 millesimi dal compagno leader.

Dani Pedrosa, Repsol Honda
"Bel lavoro quello svolto oggi. Siamo partiti con il piede giusto questa mattina, e ciò ci ha permesso di crescere nel pomeriggio. Domani ci concentreremo sul set up della moto: dobbiamo prepararci in vista di un possibile cambiamento meteo. Se dovesse piovere sabato, grazie ai dati raccolti oggi saremmo comunque preparati per un'ipotetica gara sull'asciutto. È stato fatto un lavoro eccezionale con il nuovo asfalto, e il miglioramento generale dei tempi ne è la chiara testimonianza".

Casey Stoner, Repsol Honda
“La moto si è comportata discretamente bene questa mattina, e nel pomeriggio siamo partiti da una messa a punto simile a quella utilizzata nel finale delle FP1. La RC212V girava bene, ma sentivo che c’era ancora qualcosa da migliorare. Sfortunatamente abbiamo optato per un percorso di lavoro non proprio azzeccato, e negli ultimi due run non riuscivo a controllare la moto come volevo. Purtroppo il tempo a disposizione volgeva al termine e quindi non abbiamo potuto apportare subito le modifiche necessarie. Ora che abbiamo capito in che direzione muoverci, domani proveremo a crescere. Il nuovo asfalto è fantastico, molto liscio e con un grip impressionante. È una gran bella sensazione girare su questa pista in sella ad una Honda con tutti i tifosi giapponesi a guardare”.

Andrea Dovizioso, Repsol Honda
“Sono soddisfatto di questa prima giornata di libere. Tutti i piloti Repsol Honda si sono dimostrati rapidi e capaci. Il nuovo manto d’asfalto è ok, ma le sensazioni che trasmette sono differenti da quelle dello scorso anno, in alcuni punti rimane tuttora irregolare, anche se sicuramente la velocità è aumentata. L’unico problema che abbiamo riscontrato oggi è la mancanza di grip nel posteriore poco prima di affrontare una curva: proprio su questo ci concentreremo in vista di domani”.

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
MotoGP VIP VILLAGE™