Spies: "Per me nessuna pressione"

Spies Q&A 2011 M1 launch
lunedì, 21 febbraio 2011

Intervista a tutto tondo al nuovo pilota del team ufficiale Yamaha durante la presentazione ufficiale della nuova moto.

I preparativi per la sua prima stagione da pilota ufficiale Yamaha continueranno martedì, quando il secondo test di Sepang avrà inizio, e in allegato trovate l'intervista di Ben Spies con motogp.com con l'americano che ha parlato della sua nuova struttura, dei piani per il test e della sua collaborazione con il Campione del Mondo Jorge Lorenzo.

"Quest'anno avremo bisogno di lottare regolarmente per il podio, e ovviamente vogliamo vincere gare, ma abbiamo bisogno di essere vicino ai migliori. Vogliamo lottare per il podio in ogni gara". È possibile vedere l'intera intervista nel video allegato e, di seguito, leggere tutte le risposte del texano...

1. Grazie al titolo di Rookie dell'anno ti sei guadagnato il team ufficiale. Come ci si sente ad unirsi a questa squadra?

"Molti potrebbero pensare che ci sia molta pressione su di me, ma così non è. L'anno scorso avevo bisogno di dimostrare qualcosa, e ci sono riuscito. Ora sono nel team factory, credo con merito. Ho bisogno di il 100%, ho una grande squadra dietro di me e la Yamaha è perfetta. Quello che resta da fare, dopo la moto ufficiale in MotoGP, è vincere una gara e poi Campionato, il che non è impossibile".

2. Questo sarà il tuo terzo anno come pilota Yamaha, come sarà correre nel 50º anniversario della famiglia di Iwata?

"Già essere parte della famiglia Yamaha è una gran cosa, io ci sono da tre anni ed è fantastico. Mi hanno accolto alla grande nel mio primo anno e sono orgoglioso di aver potuto vincere il primo titolo mondiale Superbike per loro. Questo anno passare al team ufficiale in contemporanea col 50° anniversario sarà incredibileè enorme per me".

3. Com'è la YZR-M1 2011?

"È buona. Abbiamo avuto tre giorni per lavorarci e valutarla. Abbiamo ancora un sacco di cose da provare anche se con l'avvento delle 1000 nel 2012 non c'era la necessità di cambiare molto, ma Yamaha ha comunque fatto dei miglioramenti notevoli".

4. Deve essere una gran opportunità per te condividere il box con l'attuale Campione del Mondo...

"Assolutamente! Jorge è il più veloce al mondo, e si può o avere paura di lui, o imparare. Credo di sapere abbastanza sul mondo delle moto, ma sono sicuro che posso imparare molto da Jorge, e non solo a come andare più veloce sulla moto. È velocità pura, ed è sicuramente un bene essere suo compagno di squadra".

5. Quali sono i tuoi obiettivi per questa stagione?

"È solo la nostra seconda stagione, abbiamo chiuso al sesto posto nel 2010 e voglio solo fare meglio, anno dopo anno, quindi obiettivo top5. Il mio obiettivo è quello di lottare per vittorie e podi. Ovviamente vogliamo vincere il titolo, che è obiettivo di tutti, ma realisticamente il nostro targer sarà la battaglia per il podio e la top five ogni gara".

6. Qual è il piano per il prossimo test qui a Sepang?

"Durante gli ultimi test abbiamo lavorato su alcuni elementi chiave, in questo ci sarà tempo per lavorare sulla messa a punto, cercando di ottenere un buon tempo sul giro e registrando qualche simulazione di gara. In più ci concentreremo un po' sull'elettronica per vedere cosa possiamo migliorare. Il pacchetto base è già molto veloce, vogliamo solo perfezionarlo!"

7. Hai avuto l'opportunità di vedere la nuova speciale livrea Yamaha racing. Quali sono le tue prime impressioni?

"Penso che sia davvero "cool", io amo i colori aziendali e credo siano molto professionali. Sono molto particolari e classici allo stesso tempo. Sono un grande fan di questo stile! "

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™