Stefan Bradl – Campione del Mondo Moto2 2011

Moto2™, powered by
sabato, 5 novembre 2011

Stefan Bradl proclamato Campione del Mondo Moto2 2011 nell'ultimo appuntamento della stagione in scena a Valencia. Con questo risultato il 21enne tedesco riporta in Germania il titolo mondiale dopo il trionfo di Dirk Raudies nel 1993 in 125cc.

Grazie a questo suo primo titolo Bradl è diventato il più giovane pilota tedesco capace di laurearsi Campione del Mondo, un premio giunto dopo un 2011 dove sono venute alla luce tutte le potenzialità mostrate in varie occasioni negli anni precedenti.

Dopo una prima esperienza sulla scena mondiale nella classe 125cc nel 2005, il figlio dell'ex vice Campione del Mondo 250 Helmut Bradl è sceso in pista come wildcard in tre round prima di affrontare la sua prima stagione come pilota a tempo pieno nel 2006.

Questo buon esordio è stato però bruscamente interrotto da un brutto infortunio alla gamba nei minuti finali della sessione di warm up del GP della Malesia. Quanto fatto vedere dal tedesco si è però rivelato sufficiente per Honda che gli ha messo a disposizione una moto ufficiale 125cc per la stagione 2007. Tuttavia, dopo alcune sessioni di test iniziali, il giovane ha lasciato il progetto adducendo motivi personali e ha deciso di correre nel Campionato Nazionale Spagnolo, che ha poi concluso con il primo posto assoluto. L'ottima forma fisica messa in mostra nella competizione ha spinto il team Blusens Aprilia a schierare il tedesco per la restante parte del Campionato del Mondo della stessa stagione come wildcard.

Grazie al suo ritorno sulla scena mondiale Bradl si è successivamente legato al set up di Kiefer Racing per il 2008, regalando al costruttore tedesco un'ottima stagione con due vittorie e sei podi, e chiudendo l'anno con il 4º posto assoluto della classifica generale.

Rimasto con Kiefer in 125cc, ci si aspettavano grandi cose da lui per il 2009, ma la sfida per il titolo che tutti attendevano alla fine non si è concretizzata e Bradl ha terminato l'anno con il 10º piazzamento della classifica generale.

Con l'introduzione della nuova classe Moto2 nel 2010, Bradl e il team Kiefer hanno fatto il salto di categoria affrontando con tranquillità i primi appuntamenti della stagione fino ad una conclusione costellata da buoni risultati e da una vittoria all'Estoril.

Un'impressionate fase prestagionale in vista del 2011 ha trasformato subito il pilota tedesco in uno dei contendenti al titolo mondiale, e la vittoria dalla pole position nel round inaugurale di Qatar non ha fatto altro che confermarlo. Bradl ha aperto lo schieramento di partenza delle prime cinque gare, cosa che non accadeva dal 2003, e si è assicurato la leadership del Campionato grazie a quattro vittorie nei primi sei GP della stagione.

La rinascita del rookie Campione del Mondo 125 2010 Marc Marquez ha convertito la fase finale del Campionato in una sfida a due per la conquista del titolo mondiale, con lo spagnolo autore di un buon numero di vittorie. Nonostante tutto, il sangue freddo e la costanza hanno visto Bradl chiudere quasi sempre sul podio e solo una volta fuori dal gruppo dei primi otto, con un unico incidente ad Assen.

Giunto all'appuntamento conclusivo della stagione con 23 punti di vantaggio rispetto al rivale Marquez, grande assente del GP della Malesia per una brutta caduta occorsa nelle FP1, Bradl è stato proclamato Campione del Mondo subito dopo il ritiro ufficiale dell'avversario spagnolo dal round finale di Valencia, ponendo così la parola fine ad un anno segnato da grandi risultati e numerosi successi.

Foto:

Guarda altre notizie

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
MotoGP VIP VILLAGE™