Wayne Rainey di nuovo a Misano dopo 18 anni

venerdì, 2 settembre 2011

Nella giornata di venerdì, il tre volte Campione del Mondo è tornato sul circuito sammarinese dopo una assenza cominciata nel 1993.

A diciotto anni dal terribile incidente che mise fine alla sua carriera, Wayne Rainey è tornato sul circuito di Misano in occasione del Gran Premio Aperol di San Marino e della Riviera di Rimini per prendere parte ad uno speciale evento organizzato per festeggiare il suo ritorno.

Rainey, vincitore del titolo 500 negli anni 1990, 1991 e 1992, è stato poi raggiunto dal Director Managing di Yamaha Motor Racing Lin Jarvis, dal CEO di Dorna Sports Carmelo Ezpeleta, e dai piloti della scuderia giapponese Jorge Lorenzo e Ben Spies.

"È una cosa incredibile, sono emozionatissimo", ha dichiarato Rainey. "Questo è il 50º anno di presenza Yamaha nel mondiale, e il solo pensiero di averne fatto parte per sei anni mi rende orgoglioso".

Rainey ha poi continuato: "Il mio primo GP fu in Europa nel 1984, proprio su questa pista dove, ironia della sorte, ho poi concluso la mia carriera. Per forza di cose, il legame che ho con questo tracciato è difficile da spiegare, ed essere qui oggi mi dà grande gioia. Voglio ringraziare Yamaha, tutti i miei tifosi, gli amici e la mia famiglia".

Ezpeleta ha continuato sottolineando l'importanza di una figura come quella di Rainey per lo sport: "Wayne è sempre rimasto attivo nel mondo del motociclismo, dandoci sempre una mano nell'organizzazione del Campionato. Lui ha fatto si che il GP di Laguna Seca tornasse a disputarsi. Non smetterò mai di ringraziarlo per tutto quello che ha fatto per la MotoGP".

Il Campione del Mondo Lorenzo ha poi aggiunto: "Un giorno vorrei poter vantare lo stesso numero di successi di Wayne. Ci sto lavorando e spero di poter raggiungere l'obiettivo tra qualche anno".

Anche Ben Spies ha voluto spendere qualche parola per festeggiare il connazionale: "Ho iniziato a seguire le gare del mondiale verso la fine del 1989, e ai tempi rimasi folgorato da Wayne, in particolare dalla sua voglia di guidare nonostante gli infortuni provassero ad impedirglielo. Niente sembrava fermarlo, e mi piacerebbe un giorno poter arrivare al suo livello".

Video:

Guarda tutti i video di questo evento

Foto:

Guarda altre notizie

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
MotoGP VIP VILLAGE™