Stoner in pista per il titolo davanti al suo pubblico

mercoledì, 12 ottobre 2011

Il team Repsol Honda sbarca in Australia con la voglia di mettere in scena un grande spettacolo in una delle gare più emozionanti del calendario. Phillip Island rappresenterà la prima opportunità per Casey Stoner di conquistare il secondo titolo MotoGP della sua carriera.

Casey Stoner ha sempre fatto bene sull'asfalto di Phillip Island e ne sono una chiara dimostrazione le ultime 4 gare MotoGP vinte, ma dopo il 3º posto di Motegi è tanta la voglia di conquistare la quinta vittoria consecutiva sul circuito di casa. Con un vantaggio di 40 punti nella classifica generale, Stoner potrebbe salire sul tetto del mondo per la seconda volta nella sua carriera proprio davanti al suo pubblico: gli basterà far segnare almeno 10 punti in più del rivale Lorenzo nella gara di domenica.

A Phillip Island Honda proverà a far suo anche il titolo mondiale costruttori, e per fare ciò, una delle RC212V dovrà chiudere la gara almeno con la terza posizione. Pedrosa arriva in Australia ben motivato dopo la splendida vittoria di Motegi: lo spagnolo cercherà di ben figurare su un tracciato dove l'anno scorso non entrò in azione a causa di un infortunio.

Voglia di riscatto per Dovizioso, che vuole al più presto cancellare con una buona performance la gara del Twin Ring macchiata da una penalità 'ride through'.

Casey Stoner, Repsol Honda
“Ogni anno aspetto sempre con impazienza l’appuntamento di Philip Island perché è uno dei pochi circuiti, insieme al Mugello e Brno, dove mi piace girare. È sempre una cosa piacevole tornare a correre in Australia, mi diverto sempre molto. La pista e l’atmosfera che la circondano sono incredibili, per non parlare di tutto il supporto dei fan. Spero di fare una bella gara perché sono ancora deluso del risultato di Motegi: il potenziale c’era tutto e potevamo fare molto di più. La stagione è andata alla grande finora e sarebbe un sogno vincere anche nel GP di casa. Sarà un fine settimana impegnativo e abbiamo ancora molto lavoro da fare per chiudere il Campionato da leader, ma non ci facciamo impressionare e ci prepariamo alla sfida”.

Andrea Dovizioso, Repsol Honda
“Phillip Island è davvero un bel circuito e la sua posizione lo rende unico. Nella scorsa stagione purtroppo la gara non è andata proprio secondo le nostre aspettative, ci sono stati dei problemi tecnici che mi hanno impedito di lottare per il podio. Quest’anno l’obiettivo sarà salire di nuovo sul podio per guadagnare più punti al fine di mantenere la terza posizione in Campionato. La pista di Phillip Island è impegnativa e in passato ho sempre faticato. Il problema principale rimane sempre il meteo, con il vento forte, la pioggia e il freddo che nelle precedenti occasioni hanno spesso complicato il fine settimana di gara. Sono felice di tornare in pista dopo Motegi, e in particolar modo, sono felice di poterlo fare qui a Phillip Island, dove l’atmosfera è sempre spettacolare con gli spalti gremiti di appassionati. Voglio regalare una bella gara e un buon risultato a Honda e a tutti i miei tifosi”.

Dani Pedrosa, Repsol Honda
“Non vedo l’ora di scendere in pista a Phillip Island, con le sue curve veloci e le derapate. Qui le gomme rivestono sempre un ruolo fondamentale visto che il lato sinistro tende sempre a consumarsi di più. Lo scorso anno ho cercato di correre il GP australiano subito dopo l’intervento alla clavicola, ma durante le libere mi resi conto che sarebbe stato praticamente impossibile terminare la gara. Non fu facile per me accettare tutto ciò, ma dovetti rinunciare e tornare a casa. Quest’anno mi piacerebbe correre in condizioni normali e lasciare l’Australia con un buon risultato”.

Comunicato stampa Repsol Honda.

Video:

Guarda tutti i video di questo evento

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™