Stoner domina le FP3 e prenota la pole

sabato, 1 ottobre 2011

L’australiano del team Repsol Honda è il più rapido degli ultimi 45 minuti di prove libere del Grand Prix of Japan. Seguono i compagni di squadra Andrea Dovizioso e Dani Pedrosa.

Ultima sessione di libere a disposizione per i piloti della classe regina in vista del turno di qualifiche previsto per il pomeriggio. Cielo velato di bianco sul Twin Ring, con temperature leggermente calate rispetto a ieri, ma per ora nessuna goccia di pioggia sul nuovo manto d’asfalto. Non perde tempo l’attuale leader della classifica generale Casey Stoner (Repsol Honda), che mette a referto un 1:46.162 con il quale si candida alla pole position su un circuito dove ancora non ha avuto modo di aprire la griglia di partenza. L’australiano sottrae circa sette decimi al tempo fatto registrare nel pomeriggio di ieri.

Si ripete la top3 interamente Repsol Honda vista nelle FP2 del venerdì: Andrea Dovizioso, detentore della pole dello scorso anno, strappa nelle battute finali l’accesso alla seconda riga della tabella dei tempi grazie al suo 1:46.301, a 139 millesimi dal compagno di squadra. Alle sue spalle si accomoda Dani Pedrosa, che circa a metà sessione ferma il cronometro sull’1:46.429, staccato di 267 millesimi dalla testa.

Quarto piazzamento per l’Honda di Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini), che nelle battute iniziali supera la linea d’arrivo con un tempo di 1:46.592, con un ritardo di 430 millesimi da Stoner.

È poi la volta della coppia Yamaha Factory Racing: il Campione del Mondo in carica Jorge Lorenzo chiude il turno in quinta posizione forte del suo 1:46.809 (+0.647s), mentre il suo compagno Ben Spies è subito dietro grazie al suo 1:46.892 (+0.730s). L’americano sembra essersi ripreso discretamente bene dai problemi derivati da un’intossicazione alimentare che lo hanno costretto ad abbandonare prematuramente le libere di ieri pomeriggio.

Settimo posto per Valentino Rossi (Ducati Team): l’italiano, che nel 2009 conquistò la sua prima pole a Motegi chiudendo poi la gara in seconda posizione alle spalle dell’ex compagno di squadra Lorenzo, completa 20 giri del Twin Ring facendo segnare un crono di 1:47.161, a 999 millesimi da Stoner.

Completano il gruppo di testa lo spagnolo Álvaro Bautista (Rizla Suzuki), 8º con un 1:47.202 (+1.040s), l’americano Nicky Hayden (Ducati Team), 9º con un 1:47.355 (+1.173s), e il francese Randy De Puniet (Pramac Racing), in decima posizione con un crono di 1:47.514 (+1.352s).

L’ordine d’arrivo prosegue poi con Hector Barberá (Mapfre Aspar), Colin Edwards (Monster Yamaha Tech 3), il pilota di casa Hiroshi Aoyama (San Carlo Honda Gresini), Toni Elias (LCR Honda), e i due rookie della categoria Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3) e Karel Abraham (Cardion AB Motoracing).

Definiscono lo schieramento finale la wild card LCR Honda Kousuke Akiyoshi, l’australiano Damian Cudlin (Pramac Racing), e Shinichi Ito (Honda Racing), finito sulla ghiaia a 20 minuti dal termine, fortunatamente senza conseguenze fisiche.

TAGS Japan

Foto:

Guarda altre notizie

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™