Terza vittoria stagionale per Pedrosa

domenica, 2 ottobre 2011

Dani Pedrosa ha conquistato oggi la sua terza vittoria stagionale dopo una gara decisamente movimentata e ricca di colpi di scena. Sul podio con lui anche il compagno di squadra Casey Stoner, mentre chiude quinto Andrea Dovizioso.

Con il primo posto di oggi, Pedrosa porta a 400 il numero totale di vittorie per i piloti spagnoli nelle competizioni mondiali, e regala inoltre il primo successo sul circuito di Motegi per il team Repsol Honda.

Casey, Dani e Andrea sono scattati subito bene, rimanendo al comando per i primi quattro giri della pista giapponese. Stoner ha fatto poi i conti con un problema nel controllo della RC212V pagato con la perdita della leadership, mentre Dovizioso è stato punito dalla direzione di gara con un 'ride through' per una partenza anticipata. A quel punto Pedrosa è salito in cattedra, imponendo il proprio ritmo e mantenendo il primato fino al passaggio finale sul traguardo, con Casey abile a rientrare in gara e a conquistare il terzo gradino del podio. Bene anche Dovizioso, che scontata la penalità si è reso protagonista di un bel duello con il connazionale Simoncelli conclusosi con il quinto piazzamento finale.

Dani Pedrosa, Repsol Honda
“Sono davvero contento, questo è sicuramente un risultato importante per me e soprattutto per la squadra. In avvio la gara è stata decisamente poco ordinaria: ho provato a spingere dando il massimo ma Casey e Andrea erano davvero rapidi nei giri iniziali. Poi è successo quello che è successo, con Casey finito largo sulla ghiaia e Andrea penalizzato dalla direzione di gara. A quel punto avevo la strada completamente libera, ho provato a mantenere la concentrazione mettendoci tutto me stesso. Sono davvero soddisfatto”.

Casey Stoner, Repsol Honda
“Sicuramente un buon weekend per noi, per lo meno fino alla partenza della gara di oggi. Mi sentivo a mio agio con la RC212V e nei primi giri sono riuscito anche ad accumulare un piccolo vantaggio. Andrea è partito subito forte utilizzando la mescola morbida, ma ero consapevole del fatto che le nostre gomme avrebbero reso bene una volta giunti nella fase finale della gara. Proprio per questo, il ritmo scelto in avvio mi sembrava perfetto. Dopo pochi giri, uscito dal rettilineo, l’anteriore si è scosso ma sono riuscito comunque a mantenere il controllo. I freni non hanno risposto subito e al secondo tentativo sono finito sulla ghiaia, fortunatamente rimanendo in sella alla moto. Purtroppo quanto accaduto ha condizionato l’intera gara. Un vero peccato, perché oggi avremmo potuto ambire alla vittoria. Comunque va bene così, non posso lamentarmi del terzo posto”.

Andrea Dovizioso, Repsol Honda
“Fatico ancora a crederci. Non ho mai commesso una falsa partenza in tutta la mia carriera, e doveva capitare porprio oggi, dove sentivo che c’erano tutte le carte in regola per la vittoria! A parte questo, nei primi giri c’era un buon feeling con la moro e ho spinto al massimo perché ero consapevole di essere l’unico dei primi con le gomme morbide. Stavo recuperando Casey, poi lui è andato largo e sono balzato in testa. Purtroppo è durato pochissimo: una volta rientrato dalla Pit Lane ho provato di nuovo a spingere ma questa volta non era per la vittoria. Negli ultimi giri sono stato protagonista di un bel duello con Simoncelli, ma le gomme hanno cominciato a cedere e Marco è stato abile ad approfittarne. Sono deluso e mi dispiace sia finita così. Ora pensiamo a Phillip Island”.

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™