Prima fila interamente Honda: apre Pedrosa

sabato, 22 ottobre 2011

Griglia di partenza dello Shell Advance Malaysian Motorcycle Grand Prix che si apre con il trio di piloti Repsol Honda. È Dani Pedrosa il più rapido del pomeriggio, seguito da Casey Stoner e Andrea Dovizioso.

Turno di qualifiche della penultima prova della stagione MotoGP 2011, lo Shell Advance Malaysian Motorcycle Grand Prix. Dani Pedrosa (Repsol Honda) chiude con la seconda pole stagionale i primi due giorni del weekend malese. Dopo tre sessioni di libere interamente dominate, il pilota spagnolo è autore di uno straordinario 2:01.462 grazie al quale domani aprirà per la terza volta la griglia di partenza di Sepang (le prime due nel 2007 e nel 2008).

Nonostante il titolo già al sicuro dopo la vittoria del GP di casa di settimana scorsa, l’australiano Casey Stoner (Rpesol Honda) prova fino allo scadere del tempo a sua dispozione a conquistare la pole position che ancora gli sfugge sul circuito malese. Il neo Campione del Mondo nell’ultimo giro percorso supera la linea del traguardo con solo 29 millesimi di ritardo rispetto al compagno di squadra (2:01.491 per lui), accontentandosi così del centro della prima fila.

Completa il trio in testa l’ultimo pilota Repsol Honda, Andrea Dovizioso. L’italiano riesce anche a balzare sulla riga più alta della tabella dei tempi intorno alla metà del turno, ma scivola nel finale in terza posizione con il suo 2:01.666 (+0.204s).

Seconda fila che si apre con un sorprendente Colin Edwards (Monster Yamaha Tech 3) che ottiene il miglior piazzamento personale sullo schieramento iniziale dell’intera stagione. L’americano, che lascerà Tech 3 a fine stagione per cominciare una nuova avventura con un team CRT, nel terzultimo dei 20 giri portati a termine blocca il cronometro sul 2:02.100, a 548 millesimi da Pedrosa.

Al suo fianco si accomoderà l’italiano Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini), autore di un crono di 2:02.105 (+0.643s), mentre spetterà a Nicky Hayden (Ducati Team) il compito di chiudere la seconda fila. La Desmosedici dell’americano fa registrare un 2:02.172 , a 710 millesimi dalla pole.

Terza fila con il giapponese Hiroshi Aoyama (San Carlo Honda Gresini), miglior risultato in qualifica per lui, e lo spagnolo Álvaro Bautista (Rizla Suzuki). Incontro ravvicinato con l’asfalto per l’ultimo pilota del trio, Valentino Rossi (Ducati Team), che finisce giù all’altezza della curva numero 9 quando mancano 16 minuti al termine. L’italiano non si arrende, e torna in pista per far segnare il 2:02.395 che gli assicura la nona piazza.

Quarta fila con l’inglese Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3), e la coppia di piloti Pramac Racing Randy de Puniet e Loric Capirossi.

La griglia di partenza prevede poi in quinta fila il ceco Karel Abraham (Cardion AB Motoracing), e gli spagnoli Hector Barberá (Mapfre Aspar) e Toni Elias (LCR Honda).

Completano lo schieramento i due piloti Yamaha Factory Racing: Ben Spies cade nel finale all’altezza della curva numero 10 senza riuscire ad andare oltre il 16º piazzamento. Alle sue spalle il giapponese Katsuyuki Nakasuga.

TAGS Malaysia

Foto:

Guarda altre notizie

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
MotoGP VIP VILLAGE™