Takahashi conclude in testa il terzo turno di libere

Moto2™, powered by
sabato, 16 luglio 2011

Il pilota giapponese del team Gresini Racing Moto2 è il più rapido della classe. Inseguono Stefan Bradl (Viessman Kiefer Racing) e Julian Simon (Mapfre Aspar Team Moto2).

Al via la terza sessione di libere del nono appuntamento del Campionato del Mondo Moto2 2011, l’eni Motorrad Grand Prix Deutschland. Nella classe intermedia è Yuki Takahashi (Gresini Racing Moto2) a chiudere davanti, andando a segnare nell’ultimo dei 22 giri percorsi un crono di 1:25.142, quasi mezzo secondo meno del tempo delle FP2 di ieri.

Il leader del Campionato Stefan Bradl (Viessmann Kiefer Racing), a circa metà dei minuti a disposizione, conquista la temporanea leadership grazie al suo 1:25.249 che risulterà poi essere 107 millesimi più lento di quanto fatto registrare dal giapponese. Il pilota di casa finisce sulla ghiaia dopo 24 minuti dall’avvio, fortunatamente senza conseguenze negative.

Ottimo terzo piazzamento per Julian Simon (Mapfre Aspar Team Moto2) rientrato solo ieri dall’infortunio al femore che lo ha tenuto lontano dalla scena mondiale per più di un mese. Lo spagnolo firma un 1:25.408, a 266 millesimi dal miglior tempo del turno.

Quarta e quinta posizione occupate rispettivamente dall’inglese Bradley Smith (Tech 3 Racing), autore di un 1:25.479 (+0.337s), e dallo spagnolo Aleix Espargaro (Pons HP 40), che supera la linea d’arrivo con un giro veloce di 1:25.540 (+0.398s). Entrambi i piloti vanno giu all’altezza della curva numero 1, per fortuna senza spiacevoli conseguenze.

L’ordine d’arrivo prevede poi il leader della prima giornata di libere Thomas Luthi (Interwetten Paddock Moto2), in sesta posizione con il suo 1:25.589 (+0.447s), il Campione del Mondo 125 in carica Marc Marquez (Team CatalunyaCaixa Repsol), 7º con un 1:25.609 (+0.467s), Alex De Angelis (JIR Moto2), 8º con 1:25.628 (+0.486s), Randy Krummenacher (GP Team Switzerland Kiefer Racing), 9º con 1:25.633 (+0.491s), e Pol Espargaro (HP Tuenti Speed Up), 10º con 1:25.653 (+0.511s).

Piloti italiani che si fanno vedere poco e niente nell’arco della mattinata: Michele Pirro (Gresini Racing Moto2) chiude in 16esima posizione, Simone Corsi (Ioda Racing Project) si piazza 21º, e Andrea Iannone (Speed Master) 22º.

TAGS Germany

Foto:

Guarda altre notizie

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
MotoGP VIP VILLAGE™