Stoner non perdona, vittoria e leadership in Qatar

domenica, 20 marzo 2011

Stoner riporta Honda alla vittoria nella gara inaugurale 8 anni dopo (Suzuka 2003 con Valentino Rossi). Lorenzo e Pedrosa completano il podio.

Non doveva esserci storia. Casey Stoner troppo forte su questa pista. Così è stato, ma l'australiano, forse, non si aspettava di dover lottare così duramente per aggiudicarsi i primi 25 punti della stagione. Una sfida lunga quasi tre quarti di gara per il numero 27 con Dani Pedrosa, in veste di compagno rivale.

Ci ha provato lo spagnolo, forse più del solito, e lo sforzo per giocarsela con Stoner lo ha pagato con 4 punti, quelli regalati a Jorge Lorenzo nel finale di gara. Il Campione del Mondo ha corso alla grande, rimanendo freddo e costante fino a quando il connazionale gli ha permesso di risvegliare la sua voglia di rimonte.

Detto, fatto. Pedrosa cede psicologicamente dopo il sorpasso fulmineo di Stoner e Lorenzo non ci pensa nemmeno un secondo e va all'attacco. Risultato: secondo posto meritato e solo 5 punti lasciati alle Honda che sembravano dominatrici incontrastate.

La top five è completata da due lottatori: Andrea Dovizioso e Marco Simoncelli se la giocano per tutto il corso dei 22 giri, forse anche al limite del regolamento, con il pilota ufficiale HRC che ha la meglio, ma solo alla fine, dell'uomo di punta del team San Carlo Honda Gresini.

All'appello manca qualcuno. Valentino Rossi non è nella top5, e chiuderebbe appena dietro se non fosse per uno Spies indiavolato soprattutto nella seconda parte di gara. Gli ultimi giri del nove volte Campione del Mondo sono quasi 2 secondi più lenti dei suoi primi, segno evidente che la spalla non è a posto, ma l'italiano è comunque il miglior pilota Ducati in pista.

Colin Edwards (Monster Yamaha Tech 3), Nicky Hayden (Ducati Team) e Hiroshi Aoyama (San Carlo Honda Gresini) completano la top10, mentre Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3), Héctor Barberá (Páginas Amarillas Aspar) e Karel Abraham (Cardion ab Motoracing) sono gli ultimi piloti a tagliare in traguardo con i due uomini Pramac fuori praticamente subito e con Toni Elias protagonista di una caduta importante nel finale, fortunatamente senza conseguenze.

TAGS Qatar

Foto:

Guarda altre notizie

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™