Stoner cade ma non si arrende: primo nelle FP3

sabato, 13 agosto 2011

Nell’ultima sessione di libere che anticipa il turno di qualifiche del pomeriggio, il leader del Campionato del Mondo Casey Stoner (Repsol Honda) chiude davanti all’intero gruppo. Alle sue spalle Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing) e Valentino Rossi (Ducati Team).

La classe regina scende in pista per continuare il lavoro di sviluppo dei set-up negli ultimi 45 minuti che precedono le qualifiche del pomeriggio. Condizioni del tracciato viziate dalla pioggia caduta nelle prime ore del mattino che però non impediscono al leader della classifica generale Casey Stoner (Repsol Honda) di far registrare il miglior crono della mattinata.

L’australiano, in avvio di sessione, finisce sulla ghiaia all’altezza della curva numero 3, ma non impiega molto tempo per cancellare l’accaduto: al 9º giro dei 12 completati supera la linea del traguardo con 2:07.321 andando così ad occupare la linea più alta della classifica finale.

Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing), dopo aver dominato per buona parte del turno, è costretto ad accontentarsi della seconda posizione per soli 5 millesimi di differenza dal crono dell’australiano (2:07.326 per lui).

Valentino Rossi (Ducati Team) balza al terzo posto dell’ordine d’arrivo finale: la GP11.1 sembra ben comportarsi sull’asfalto bagnato del circuito ceco, e il crono di 2:07.443 a soli 122 millesimi da Stoner ne è la prova lampante.

Il dominatore della prima giornata Dani Pedrosa (Repsol Honda) conquista la quarta piazza forte del suo 2:07.652 (+0.331s), e va a definire la top5 con l’altro pilota Ducati Nicky Hayden che nella terzultima delle 17 tornate percorse ferma il cronometro sul 2:07.695 (+0.374s).

Sorpresa Hiroshi Aoyama (San Carlo Honda Gresini) in sesta posizione, con il suo 2:07.743 (+0.422s). Alle sue spalle troviamo poi l’esordiente pilota inglese Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3), 7º con un tempo di 2:07.806 (+0.485s), e l’italiano di Repsol Honda Andrea Dovizioso, 8º con 2:07.877 (+0.556s).

Ultime due posizioni della top ten occupate da Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini) e Ben Spies (Yamaha Factory Racing): l’italiano chiude 9º non riuscendo ad abbassare il suo 2:07.944 (+0.623s), mentre l’americano finisce nei 2:08, a 1.144s da Stoner (2:08.465 per lui).

L’ordine d’arrivo continua poi con Álvaro Bautista (Rizla Suzuki), 11º con 2:08.749 (+1.428s), Loris Capirossi (Pramac Racing), 12º con 2:08.881 (+1.560s), Colin Edwards (Monster Yamaha Tech 3), 13º con 2:08.887 (+1.566s), e Toni Elias (LCR Honda), 14º con 2:08.936 (+1.615s).

Chiudono il gruppo Randy De Puniet (Pramac Racing), Karel Abraham (Cardion AB Motoracing), Hector Barbera (Mapfre Aspar Team) e John Hopkins (Rizla Suzuki). Proprio quest’ultimo è protagonista di una caduta in avvio di sessione all’altezza del curva numero 3: per lui una frattura ad un dito della mano destra e conseguente chiusura anticipata del weekend di gare ceco.

Foto:

Guarda altre notizie

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
MotoGP VIP VILLAGE™