Casey Stoner a mani basse: domina e vince a Brno

domenica, 14 agosto 2011

L’australiano del team Repsol Honda si pone al comando dopo pochi giri dall’avvio e conclude una gara priva di errori. Secondo il compagno di squadra Andrea Dovizioso. Primo podio nella massima categoria per Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini).

Classe regina in pista per l’undicesimo round della stagione 2011, il Cardion ab Grand Prix Ceské republiky. Al via scatta bene la coppia Repsol Honda Pedrosa Stoner, scivola terzo Lorenzo (Yamaha Factory Racing). Bastano però poche curve al maiorchino per mettersi in testa al gruppo, con Andrea Dovizioso (Repsol Honda) autore di una grande partenza che lo vede balzare fra Pedrosa e Stoner in terza posizione. Poco dietro Ben Spies (Yamaha Factory Racing) va ad occupare la quinta piazza, seguito da Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini), Nicky Hayden (Ducati Team) e Valentino Rossi (Ducati Team).

Giunti a metà del 2º giro dei 22 previsti, Lorenzo perde per un attimo il controllo della M1 nell’affrontare la chicane e paga caro l’errore, rinunciando alla leadership e cedendo il passo a Pedrosa e Stoner, nel frattempo balzato davanti al compagno di squadra Andrea Dovizioso.

Poi il colpo di scena: Dani Pedrosa, autore di un weekend praticamente perfetto, va giù alla curva numero 4 ed è costretto ad uscire di scena prematuramente. Ne approfitta Stoner, che si pone al comando inseguito da Lorenzo e Dovizioso. Alle loro spalle Simoncelli e Spies. Staccato il resto della classe capitanato in sesta posizione da un Rossi partito non benissimo ma abile poi a riprendersi macinando terreno e scalando posti in classifica.

Mentre Stoner accumula vantaggio giro dopo giro, allontanandosi sempre più dal gruppo, poche curve dietro prende vita un’emozionante battaglia fra Dovizioso Lorenzo e Simoncelli. L’italiano di Repsol Honda e il numero 1 di Yamaha Factory Racing continuano a scambiarsi posizioni a suon di sorpassi, con un Simoncelli vigile pochi decimi dietro.

All’11º giro, un problema nell’anteriore della M1 dell’attuale Campione del Mondo permette a Dovizioso di salire in seconda posizione, tallonato dal connazionale del team San Carlo Honda Gresini. Scivola quarto Lorenzo, seguito dal compagno di squadra Ben Spies e da Valentino Rossi.

L’italiano del team Ducati diventa protagonista, con il numero 19 di Rizla Suzuki, di un bel duello per la conquista del sesto piazzamento: la fortuna però non è dalla parte di Bautista, che al 16º giro finisce sulla ghiaia all’altezza della curva numero 14, permettendo a Rossi di chiudere con tranquillità la gara.

Casey Stoner prosegue la sua marcia in solitaria riuscendo a superare la linea d’arrivo con ben 6.5 secondi di distacco dal compagno di squadra Dovizioso, bravo a respingere ogni tentativo di sorpasso messo in atto da Simoncelli. Per l’italiano del team San Carlo Honda Hresini primo podio della sua avventura in classe regina. Quarto Jorge Lorenzo, quinto Ben Spies.

Costretti al ritiro i due rookie della massima categoria: l’inglese Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3) va giu alla curva numero 1 durante il 6º giro, mentre il pilota di casa Karel Abraham (Cardion AB Motoracing) finisce sulla ghiaia alla tornata numero 12.

Classifica generale che vede ora in testa Casey Stoner a quota 218 punti, seguito da Jorge Lorenzo a 186, Andrea Dovizioso a 163, Valentino Rossi a 118 e Dani Pedrosa a 110.

Foto:

Guarda altre notizie

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™