Quarto podio della stagione per Spies

domenica, 6 novembre 2011

Il pilota Yamaha Factory Racing Ben Spies ha messo in scena oggi una sensazionale performance che lo ha visto concludere con il secondo gradino del podio l'ultimo appuntamento della stagione MotoGP 2011.

Il texano si è mantenuto sempre a stretto contatto con la coppia di piloti Repsol Honda Dovizioso-Pedrosa, senza mai perdere il passo gara. Giunto a sette tornate dalla conclusione, Spies ha poi deciso di fare la propria mossa, avvicinandosi sempre più al leader del gruppo Casey Stoner. Abile a sfruttare un errore del Campione del Mondo MotoGP 2011, l'americano è balzato al comando riuscendo anche a creare un piccolo gap. Sfortunatamente, nel testa a testa finale lungo il rettilineo del traguardo, Spies si è dovuto arrendere davanti alla velocità del rivale australiano per soli 15 millesimi.

Nonostante l’assenza negli ultimi due round del Campionato, Jorge Lorenzo ha accumulato nel corso della campagna abbastanza punti da chiudere con la 2ª piazza (260 lunghezze per il maiorchino), mentre il compagno di squadra Ben Spies termina il 2011 in 5ª posizione con 176 punti.

Ben Spies, Yamaha Factory Racing
“Oggi le condizioni erano davvero di difficile interpretazione. Con la pioggia non era facile capire quanto spingere, così ho mantenuto alta la concentrazione con l’obiettivo di finire la gara. Sono riuscito a stare dietro a Dovizioso e Pedrosa fino al sorpasso nelle tornate finali, e ho anche raggiunto Stoner grazie all’errore che ha commesso nel cambio marcia. Quando non c’è nessun pilota davanti, spetta solo a te giudicare ed interpretare la pista, ma oggi era talmente scivolosa che era quasi impossibile capire quanto spingere nell’ultimo giro. Sfortunatamente nel finale è riuscito a passarmi sul rettilineo! Sono comunque soddisfatto perché abbiamo disputato una bella gara ed abbiamo chiuso bene. Ora focalizzeremo la nostra attenzione sui test della prossima settimana, con la speranza di essere più competitivi l’anno prossimo. Voglio ringraziare Yamaha e la mia squadra per tutto il duro lavoro fatto. Questa mattina abbiamo fatto un po’ di rumore per salutare Marco, e sono abbastanza sicuro che ci abbia sentito e conoscendolo credo proprio abbia approvato!”

Comunicato stampa Yamaha Factory Racing.

Foto:

Guarda altre notizie

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™