Respinto l’appello del team Pons 40 HP Tuenti contro Márquez

Moto2™, powered by
mercoledì, 27 giugno 2012

Nella giornata odierna, alle porte dell’Iveco TT Assen, la corte disciplinare internazionale (CDI) della FIM ha respinto il ricorso del team spagnolo riguardante l’incidente tra Marquez ed Espargaró nel GP di Catalunya.

La CDI della FIM, rappresentata dall’avvocato František Schulmann, ha condotto un’udienza nella giornata di oggi per risolvere la questione GP di Catalunya tra Pol Espargaró e Marc Marquez.

Appena dopo l’incidente la direzione gara aveva assegnato a Marquez 60 secondi di penalità per aver infranto l’articolo 1.21.2 del regolamento 2012FIM Road Racing World Championship Grand Prix. Il ricorso del team di Márquez ai commissari FIM aveva però avuto esito, non confermando la sanzione.

Da qui la decisione del team di Pol Espargaró di appellare alla CDI della FIM, con l’obiettivo di azzerare il vantaggio in termini di punti guadagnato dal numero 93 proprio a Montmeló.

A seguito dell’udienza d’appello tenuta oggi ad Assen, nella quale Schulmann, Espargaró e il team manager Sito Pons erano presenti, la CDI della FIM ha optato per mantenere valida la decisione dei commissari FIM, con Marquez che non incorrerà così in alcuna penalità.

Schulmann ha commentato: “L’appello è stato respinto perché senza fondamenti, in quanto la decisione dei commissari FIM era legale e corretta. Abbiamo rivisto tutti i file, con tutte le parti involucrate. Non c’era nulla sufficiente a farci cambiare la decisione originaria”.

“Sono corse e incidenti come questi è normale che accadano. È inevitabile. Ci sono accuese e indicazioni che il comportamento di Marquez non è sempre corretto, ma in questo caso particolare era sicuramente davanti ad Espargaró. Poteva quindi riprendere la linea e i piloti a seguire dovevano rispettarla”

Video:

Guarda tutti i video di questo evento

Foto:

Guarda altre notizie

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™