Red Bull U.S. Grand Prix: la conferenza stampa

Press Conference Laguna Seca
giovedì, 26 luglio 2012

Il decimo appuntamento del Campionato del Mondo MotoGP™ si apre con una conferenza stampa con tutti i protagonisti principali del mercato piloti. Da Valentino Rossi a Ben Spies, accompagnati dal leader del mondiale Jorge Lorenzo, Casey Stoner e Colin Edwards.

Ancora uno sforzo prima del break estivo. Ecco il GP californiano di Laguna Seca, che si apre con la conferenza stampa di rito, da poco conclusa nel tracciato del Mazda raceway. Presenti il leader del mondiale Jorge Lorenzo (Factory Yamaha), il vincitore dello scorso anno Casey Stoner (Repsol Honda), il pilota del team Ducati Valentino Rossi, Ben Spies (Factory Yamaha) e l'altro pilota di casa Colin Edwards (NGM Mobile Forward Racing).

Jorge Lorenzo, riparte davanti a tutti in classifica…"La vittoria del Mugello ci da un buon vantaggio. Sono solo 19 punt, ma è meglio di nulla! Ora arriviamo ad una pista dove sono stato veloce in passato, ed è semipre speciale correre qui". Sull'incidente dello scorso anno in prova ha aggiunto: "È una caduta come tante altre e come mi è successo in gara nel 2008. Ma in generale è una pista in cui mi trovo molto bene: è molto corta, quindi la gara sarà dura, probabilmente almeno quanto quella del Sachsenring. Ma siamo pronti, e anche la moto lo è. Cercheremo di salire sul podio e possibilmente di aumentare il gap in classifica".

A 19 punti c'è Pedrosa, mentre Casey Stoner deve recuperarne ben 37: "Le ultime due gare non sono andate bene per noi. Due errori importanti miei: avevamo ritmo al Sachsenring, e al Mugello potevamo essere sul podio: solo un piccolo errore al Correntaio e la gara era già finita". Ora però l'australiano può contare su qualche novità importante…"Abbiamo provato un nuovo motore che ha dato grandi sensazioni, ci da molta più potenza e alcuni vantaggi in qualche area, quindi sono abbastanza soddisfatto. Riguardo al telaio non ho trovato nessuna differenza o miglioria di quello attuale, quindi non lo utilizzeremo qui".

 

Valentino Rossi, sesto in classifica generale, inizia a parlare di futuro: "La situazione è abbastanza chiara. Non ho ancora deciso, è troppo presto. Ho parlato con Ducati sul prossimo anno, ma sto ancora aspettando per alcuni dettagli importanti sul contratto. Ho anche altre opzioni, ma deciderò solo nelle prossime settimane, ci penserò durante il break estivo". Intanto c'è da affrontare questo decimo appuntamento e anche per l'italiano qualche nuova componente potrebbe aiutare la causa Ducati… "Correremo con quello che abbiamo provato al Mugello, e presto arriveranno delle novità. È una pista molto dura, vecchio stile, e mi piace. La gara con Ducati lo scorso anno non è andata male ma quest'anno dobbiamo migliorare nella prima parte di gara. Lavoreremo sul setting per riuscirci".

Tra i più attesi ai microfoni, dopo le dichiarazioni di questa settimana, Ben Spies non ha dato nuove piste sul suo futuro: "Sapevo da un po' qual era la mia scelta e ho pensato che questo fosse il momento migliore per dichiararlo con gli altri contratti in ballo. Ci sono un sacco di ragioni alle spalle di questa decisione, ma ne parleremo a tempo debito, quando deciderò di farlo". Solo presente per l'americano che vede in Laguna una buona opportunità per tornare ad alzare lo sguardo. "Non cambierà nulla, daremo il 100% come sempre e a Laguna forse di più, sappiamo di poter fare molto meglio. In più, dopo aver vuotato il sacco, mi sento molto più libero, senza pressioni. Ci saranno molti fan e Laguna è sempre stata una buona pista per me anche se ho fatto fatica in gara".

Infine, tra i più amati, Colin Edwards ha concluso: "La stagione per ora non va come vorremmo. Ho sentito rumori che mi danno in sella ad una Aprilia a Indianapolis. Non sarebbe possibile competere con questi piloti, ma forse per essere la miglior CRT. Se succede, sarà un passo in avanti".

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™