Casey Stoner è il più veloce a Phillip Island

venerdì, 26 ottobre 2012



Il primo giorno di prove del Gran Premio d’Australia ha visto i piloti Repsol Honda Casey Stoner e Dani Pedrosa in testa alla classifica tempi. Inarrestabile, Casey è stato il più veloce in entrambe le sessioni, girando sotto il record del circuito (1'30.059, stabilito da Nicky Hayden nel 2008) con un crono di 1'29.999, mentre Dani è secondo a 8 decimi dal compagno di squadra (1'30.884).


 
Casey punta a coronare con la vittoria la sua ultima gara in carriera sulla pista di Phillip Island mentre Dani è determinato a finire ancora davanti a Lorenzo e tenere così aperta la corsa al titolo iridato fino a Valencia, ultimo appuntamento del Campionato. I piloti torneranno in pista domani per la terza sessione di libere al mattino e le qualifiche al pomeriggio, mentre nel box Repsol Honda si lavora già per preparare una Honda RC2123V per il giro d’onore che il cinque volte Campione del Mondo Mick Doohan effettuerà domani alle ore 09:15 (00:15 ora italiana).  
 

Casey Stoner
"È stata una giornata molto positiva, abbiamo trovato subito un buon passo, ma onestamente non pensavo di poter fare questi tempi. Quest’anno, con il motore più potente, è un po’ più facile essere veloci qui.  I tempi di questa mattina erano già  buoni, ma pensavo che tutti avrebbero migliorato molto al pomeriggio. Sono contento perché siamo stati capaci di girare con un ritmo molto più elevato rispetto agli altri con le gomme morbide che avevano coperto quasi la distanza della gara. Quando abbiamo messo la dura, abbiamo migliorato ulteriormente. Sicuramente è un primo giorno molto promettente, ma dobbiamo aspettare domani e domenica per vedere il livello di ognuno. Le condizioni della mia caviglia sono peggiori rispetto a Motegi, ma questa pista ha molte meno curve a destra e così devo sforzarla meno".


Dani Pedrosa
“Fortunatamente oggi abbiamo potuto girare sull’asciutto in entrambe le sessioni. Non è così scontato a Phillip Island e sono contento perché  il primo giorno è fondamentale per trovare la giusta direzione nella messa a punto della moto. Oggi ho provato solo la gomma morbida, così domani sarà importante testare la dura e anche altre soluzioni a livello di elettronica e sospensioni per migliorare il feeling.  Come ci aspettavamo, Casey è fortissimo qui. Speriamo di poter lavorare ancora sull’asciutto domani per migliorare il passo e ridurre il distacco da Casey”.

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™