Stoner sfiora la pole, Pedrosa in prima fila

sabato, 28 luglio 2012

Casey Stoner e Dani Pedrosa prenderanno il via del Gran Premio Red Bull degli Stati Uniti rispettivamente in seconda e terza posizione e, per la quinta volta in questa stagione, i due piloti Repsol Honda condivideranno la prima fila.

Casey Stoner ha lavorato quasi tutto il turno pomeridiano con le gomme dure, lasciando la morbida per gli ultimi 5 minuti quando è riuscito a migliorare il suo tempo di quasi mezzo secondo, conquistando il secondo posto in griglia con un crono di 1'20.628, a soli 74 millesimi dalla pole.

Dani, invece, ha montato le morbide alla prima uscita, fermando il cronometro su 1'20.906, che gli ha garantito la terza posizione, prima di concentrarsi sul passo di gara.

Per quanto riguarda la corsa, Casey userà il nuovo motore e Dani il nuovo pacchetto con motore e telaio evoluti. Entrambi sono fiduciosi di poter lottare davanti e mantenere un ritmo elevato per i 32 giri della gara.

Casey Stoner

“Mi dispiace perché avevamo il potenziale per aggiudicarci la pole position. Durante la maggior parte del turno abbiamo lavorato con la gomma dura per migliorare il passo, fatichiamo infatti a farla funzionare bene quando la temperatura non è abbastanza elevata. Abbiamo fatto dei passi avanti e, come ritmo, non eravamo troppo lontani. Quando abbiamo montato la morbida, non abbiamo mai incontrato una “finestra” libera. C’era sempre una CRT nel mezzo e considerando che giriamo 3-4 secondi più veloci, li riprendiamo sempre rapidamente, indipendentemente dal gap che ci separa. Ogni giro è stato compromesso ed è frustrante perché potevamo essere in pole. Domani, la scelta delle gomme dipenderà dalle condizioni meteo, penso che con le morbide abbiamo sia il passo che la durata sulla distanza, ma se è caldo dovremo provare a far funzionate la dura”.

Dani Pedrosa

“Alla fine delle qualifiche ero un po’ dispiaciuto perché non sono riuscito a migliorare il mio tempo, ma sono contento della prima fila. Nelle qualifiche abbiamo fatto un ottimo lavoro. Questa mattina, secondo me, non aveva senso uscire considerate le condizioni della pista e del meteo, così abbiamo avuto solo un’ora per concentrarci sulle gomme e la messa a punto della nuova moto che ho deciso di utilizzare per la gara. È stato un turno di qualifiche intenso e interessante e sappiamo cosa dobbiamo fare domani. La moto funziona bene e sono fiducioso per la gara. Penso di avere già un buon pacchetto, spero, comunque, di poter sfruttare al meglio il warm up per affinare gli ultimi dettagli. Speriamo di incontrare condizioni migliori di quelle odierne”.

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™