Pedrosa, pole e record a Indy

sabato, 18 agosto 2012

Lo spagnolo partirà domani davanti a tutti mentre si attendono accertamenti sulle condizioni del suo compagno di squadra Stoner.

Dani Pedrosa si è aggiudicato la pole position del Gran Premio Red Bull di Indianapolis in una sessione di qualifiche molto tormentata, che ha visto il suo compagno di squadra, Casey Stoner, cadere al 4° giro, a soli 10 minuti dall’inizio del turno.

Casey Stoner è stato protagonista di un violento high-side alla curva 13 ed è stato trasportato immediatamente al centro medico. Le prime radiografie hanno escluso fratture, suggerendo una contusione alla caviglia destra, mentre restano da determinare eventuali danni ai legamenti. Il pilota australiano è stato poi portato all’Ospedale Methodist di Indianapolis per ulteriori accertamenti medici. Il Repsol Honda Team invierà più tardi un nuovo comunicato con informazioni aggiornate sulle condizioni di salute di Casey.

Fermando il cronometro sull’1’38.813, Dani ha stabilito un nuovo giro record, aggiudicandosi la sua seconda pole ad Indianapolis e la terza stagionale. Dopo aver firmato il miglior tempo nelle libere della mattina, Casey, nonostante la caduta nelle fasi iniziali, ha chiuso sesto con un crono di 1'39.465.

Dani Pedrosa

“È stata una sessione complicata perché l’asfalto era molto scivoloso e si sono verificate molte cadute prima in Moto3 e poi in MotoGP. La pista dava la sensazione di poter controllare la derapata, ma improvvisamente molti piloti si sono trovati sbalzati a terra. In queste difficili condizioni è stato cruciale mantenere la concentrazione, cercando il miglior tempo, senza commettere errori. Sono contento del mio risultato. È sempre bello scattare dalla pole position su questo circuito perché il primo settore è molto stretto ed è importante fare una partenza pulita. Oggi abbiamo fatto un ottimo lavoro, ci siamo concentrati sulla prova delle gomme e sulla messa a punto della moto anche in previsione di una corsa lunga e impegnativa. Sento di avere trovato un buon setting per la gara, sono fiducioso, ma ci sono anche altri piloti molto forti. Lorenzo ha un buon passo, Spies è normalmente molto competitivo su questa pista e spero che Casey non abbia riportato complicazioni nella caduta e che domani possa prendere il via. Per quanto riguarda la mia gara, sono determinato a dare il massimo e a lottare per la vittoria”.

Foto:

Guarda altre notizie

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™