Espargaró: "Aprilia deve essere la moto da battere tra le CRT"

martedì, 14 febbraio 2012

Dopo il test di Valencia e prima del prossimo a Jerez ecco le prime sensazioni del pilota catalano.

Di seguito l’intervista con uno dei ritrovati piloti della classe regina: Aleix Espargaró che questa stagione difenderà i colori del team Aspar CRT.

Aleix, lo scorso anno hai firmato con Aspar per la classe Moto2, poi è arrivato il piano CRT. Sei dove volevi essere?

“Sì, MotoGP è il meglio, per il mio peso e la mia statura avrò meno problemi. E in più l’inizio è stato esaltante”.

Come va la relazione con Randy in questo inizio di stagione?

“Si dice sempre che il primo nemico è il tuo compagno di squadra e in questo caso ancora di più. Randy è un pilota molto molto veloce, ma è simpatico e nel test di Valencia ci siamo parlati e aiutati molto. L’importante è far sì che la nostra moto sia la migliore tra le CRT”.

Quali sono le aspettative di questa stagione?

“È ovvio che continueremo a migliorare e che le CRT si avvicineranno sempre di più alla vetta. Soffriremo nelle prime gare, ma l’idea e l’obiettivo deve essere quello di migliorare GP dopo GP. Saremo vicini soprattutto nei circuiti con rettilinei corti”.

Dopo Valencia ti sei detto soddisfatto. Dove lavorerete ora sulla moto?

“Per potenza e conduzione si tratta di una moto molto distinta dalla Moto2 e io mi devo adattare. Sono contento, la moto funziona bene. Dobbiamo imparare ad usare bene l’elettronica, che sarà la chiave”.

Tra sospensioni, freni, telaio, pneumatici e altre componenti non è diversa da una MotoGP. Che aspetti credi si possano migliorare per ottimizzare la ART CRT?

-“Io la vedo come una superbike migliorata. La cosa logica sarebbe che stia tra una superbike e una MotoGP. Un po’ meglio della prima, un po’ inferiore alla seconda. In quanto a potenza credo si possa migliorare ancora. A livello di elettronica, il concetto di CRT è inferiore a quello di MotoGP, meno complesso, con molti meno canali di telemetria, ma è chiaro che quello che abbiamo funziona bene”.

Piloti con esperienza come Edwards e De Puniet ti daranno filo da torcere...

“Credo proprio di sì, ma anche Pasini, uno molto veloce…Sarà divertente. Bisognerà dimenticarsi un po’ delle MotoGP, anche se bisogna provare a stargli vicino. Credo che l’Aprilia debba partire come moto favorita, quindi De Puniet deve essere il rivale più forte”.

Che ambiente si respira con il team Aspar con questo progetto?

“C’è tanta voglia, da parte nostra e di Aprilia. La moto è totalmente nuova e appena arrivata ci è piaciuta subito. Jorge Martínez Aspar e Aprilia stanno lavorando molto e tutti speriamo di fare davvero bene. Ci sarà da lavorare molto in stagione”.

Da domani avrete anche un nuovo sponsor…

-“Sì, sarò alla presentazione che farà il team a Paterna (Valencia). Jorge sta facendo uno sforzo incredibile permettendoci di provare ancora senza sponsor. Speriamo che il colore azzurro ci porti fortuna!”

Video:

Guarda tutti i video di questo evento

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™