Iannone vittoria catalana

Moto2™, powered by
domenica, 3 giugno 2012

Andrea Iannone comanda la gara dall’inizio alla fine rispondendo prima agli attacchi di Marquez e poi a quelli di Luthi. 25 punti e mondiale che ora si riapre anche per lui.

Inizia il Gran Premi Aperol classe Moto2 all’insegna del team Speed Master con Andrea Iannone che trova subito la prima posizione dopo un’ottima partenza e con il suo compagno di squadra Mike di Meglio subito al suolo in compagnia di Julian Simon (Blusens Avintia) alla quarta caduta in questo fine settimana.

All’inseguimento dell’abruzzese ci sono Toni Elias e Marc Marquez, con Espargaro e Luthi leggermente più attardati in compagnia di Dominique Aegerter. Fuori anche Gino Rea (Federal Oil Gresini Moto2).

Nelle retrovie Roberto Rolfo è costretto ad un "ride through" per una partenza anticipata mentre in vetta alla corsa Marquez e Luthi recuperano bene e sono ora in ruota ad Andrea Iannone. Il leader del mondiale Espargaró è quarto ad un secondo di ritardo, ma in recupero anche grazie ai continui sorpassi tra Iannone e Marquez.

A 9 giri dal termine è gara a quattro con Marquez davanti a Iannone, Luthi ed Espargaro. Tutti i migliori della classifica generale pronti a giocarsi la vittoria del GP di Catalunya. Fuori anche Toni Elias (Mapfre Aspar Moto2).

A tre giri dal termine succede di tutto: Marquez salva una caduta ma entra a contatto con Pol Espargaró che finisce fuori con una caduta davvero complicata e fortunatamente senza conseguenze. Davanti è sfida a due tra Luthi e Iannone con lo svizzero che inizia l’ultimo giro davanti.

Iannone però ha una marcia in più e non perde l’occasione di conquistare i 25 punti in palio. È la prima vittoria per l’italiano in questa stagione che ora è definitivamente rientrato nella lotta per il mondiale. Luthi grazie alla seconda posizione conquista la leadership del campionato con due punti su Marquez terzo.

In top six anche Esteve Rabat (Pons 40 HP Tuenti), Simone Corsi (Came Iodaracing) e Takaaki Nakagami (Italtrans).

L'incidente tra Espargaró e Márquez, sotto investigazione da parte della direzione di gara punisce il numero 93 con 1 minuto di penalità. Risultato: Marquez 23º e 4º nel mondiale, mentre Esteve Rabat conquista il podio.

TAGS Catalunya

Foto:

Guarda altre notizie

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
MotoGP VIP VILLAGE™