Takaaki se la gioca con i migliori, Corti in rimonta

Moto2™, powered by
venerdì, 20 luglio 2012

Nonostante un risultato non eccessivamente brillante, i piloti del team Italtrans sono stati tra i grandi protagonisti del fine settimana italiano del Mugello

Il team Italtrans non è riuscito ad ottenere un risultato che corrispondesse al lavoro fatto, alle energie impiegate, alle aspettative. La domenica mattina, nel warm-up, la squadra ha rialzato la testa, con Claudio quarto, a due decimi dal tempo del migliore, e Takaaki settimo, a poco più di tre decimi.

È stato il segnale che ha avvertito che il GP d'Italia avrebbe potuto cambiare indirizzo. Ma, ancora una volta, il meccanismo si è inceppato. Almeno in parte: mentre Takaaki Nakagami è partito benissimo, superando di forza diversi avversari e portandosi, ad un certo punto, al comando, Claudio Corti è stato costretto ad una escursione fuori pista a causa della manovra di un avversario.

È rientrato in trentesima posizione, ed ha concluso in nona. Ventun posizioni recuperate. Una rimonta come poche se ne vedono, che ha lasciato il team incerto su quale fosse il sentimento da lasciar prevalere: se lo stupore per l'impresa, o la rabbia perché tanto lavoro e fatica non ha poi portato là dove, secondo logica, avrebbe dovuto portare.

Takaaki Nakagami

"Per la prima volta in una gara di Moto2, mi sono trovato in testa. Una sensazione bellissima. Altre volte mi era capitato di avere un buon inizio, ma mai così. Tutto mi è venuto facilmente. Avevo un grosso vantaggio in frenata su tutti; ho pagato solo alla fine, quando la gomma anteriore è arrivata al limite. Era il Gran Premio di casa del team, ed un poco anche il mio: sono felicissimo che il primo assaggio della prima posizione sia avvenuto proprio qui".

Pierluigi Aldrovandi (Responsabile tecnico Nakagami)

"Abbiamo trovato la soluzione giusta, ed il set-up è stato molto buono, anche se non ancora perfetto. Takaaki ha operato un bel salto in avanti, e per farlo ha modificato anche il suo stile, che lo ha sempre visto maggiormente cauto nei primi giri, per poi esprimersi con più libertà negli ultimi. Stiamo tutti un po' più felici, adesso. Grazie a tutti quanti. Possiamo migliorare ancora".

Claudio Corti

"Sono sceso in pista decisissimo: volevo vincere. E dopo che mi sono visto costretto ad andare largo, e rientrare praticamente in ultima posizione, mi sono detto: facciamo qualcosa di divertente. Sono stato sostenuto da un lavoro di squadra eccezionale. Lo so: non ho molte scuse. Devo vincere".

Claudio Macciotta (Responsabile tecnico Corti)

"Claudio è stato strepitoso: ci ha regalato 45 minuti di adrenalina pura. Quando è stato spinto fuori, era in coda a Takaaki. È rientrato, e non ha sbagliato una mossa. Sono convinto che questo sia un momento importante, sul quale si può costruire. Credo si debba ringraziare calorosamente Italtrans, che ci ha sempre sostenuto".

Comunicato Stampa Italtrans

Video:

Guarda tutti i video di questo evento

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
MotoGP VIP VILLAGE™