Estoril da brivido: Marquez su Espargaró

Moto2™, powered by
portugal estoril moto2 race marquez
domenica, 6 maggio 2012

Doppietta spagnola nel GP di Portogallo con Marquez che chiude davanti a Pol Espargaró. Terza piazza per Thomas Luthi, mentre il primo degli italiani è Iannone quinto.

Partenza "comoda" per la classe intermedia con tutti i primi che mantengono le posizioni di testa. Dietro sfiorano l’erroraccio Di Meglio e Cardus che si sfiorano appena prima della curva 1, ma senza problemi. 26 giri con Luthi e Marquez davanti e Iannone recuperando in settima posizione.

Quartetto al comando formato da Luthi, Marquez, Espergaro e la sorpresa Johann Zarco. Il francese è bravo a mantenere il ritmo dei migliori. Dietro, al terzo giro, Iannone fa segnare il record del circuito (1’41.8) e recupera metri sui primi seguito da Redding.

Il record della pista si abbassa giro dopo giro, con Kallio e Luthi a migliorare quanto fatto da Iannone al terzo giro. Il primo ritiro è per Yuki Takahashi (NGM Mobile Forward Racing), caduto durante la quinta tornata, mentre è costretto ai Gino Rea (Federal Oil Gresini Moto2)

Davanti Zarco passa Marquez e si lancia all’inseguimento di Luthi che prova a scappare. Iannone ed Espargaro si danno fastidio con continui sorpassi ma lo spagnolo del Pons Racing sembra più in palla. Errore dell’italiano a 16 giri dal termine: un’uscita di pista che lo costringe al rientro in settima piazza, tra Elias e Rabat. Caduta anche per Axel Pons (Pons 40 HP Tuenti).

A sette giri dal traguardo sono in tre a giocarsi la vittoria: Luthi, Marquez ed Espargaro. Più indientro Zarco difende agevolmente la quarta piazza con Iannone troppo lontano in quinta. Cadono anche Esteve Rabat (Pons 40 HP Tuenti), Simone Corsi (Came Iodaracing Project) e Mike di Meglio (S/MASTER Speed Up).

Perde inesorabilmente terreno Thomas Luthi (Interwetten Paddock), costretto ad accontentarsi del terzo gradino del podio, mentre davanti la vittoria parlerà spagnolo: Espargaro ci prova in tutti i modi fino all’errore, obbligato. Ringrazia Marquez, bravo a difendersi dagli attacchi del connazionale. Ora il pilota del CatalunyaCaixa Repsol guida il mondiale con 70 punti, 9 in più di Espargaró.

Ottimo quarto posto per Johann Zarco (JiR Moto2), mentre Andrea Iannone chiude davanti ad Alex de Angelis (NGM Mobile Forward Racing) e al duo spagnolo formato da Toni Elias e Julian Simon.

TAGS Portugal

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™