Iveco TT Assen: la conferenza stampa

press conference Assen
mercoledì, 27 giugno 2012

Come da tradizione, l’incontro con i media dell’appuntamento olandese si svolge di mercoledì, con un giorno di anticipo rispetto al resto degli appuntamenti della stagione.

Si apre il fine settimana "atipico" di Olanda con la conferenza stampa dell’Iveco TT Assen, direttamente dalla sala stampa dello storico circuito del Campionato del Mondo MotoGP, l’unico sempre presente dal 1949 ad oggi. Presenti in sala il Campione del Mondo in carica Casey Stoner (Repsol Honda), il "convalescente" Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech3), il pilota ufficiale Ducati Nicky Hayden, il compagno di squadra del leader della classifica Ben Spies (Yamaha Factory Racing) e il debuttante della categoria Michele Pirro (San Carlo Honda Gresini).

Primo a parlare l’australiano del team Repsol Honda, che qui è sempre salito sul podio a partire dal 2007, ma vittorioso solo nel 2008... "Abbiamo avuto qualche difficoltà nelle ultime gare e le cose non sono andate come avevamo previsto. Stiamo dando il massimo, ma non è stato sufficiente. Abbiamo avuto un paio di opportunità per fare meglio, ma in generale non possiamo lamentarci: siamo saliti spesso sul podio e abbiamo raccolto buoni punti a parte in un GP. Le cose si faranno dure nella seconda parte della stagione ma siamo soddisfatti per ora e abbiamo solo bisogno di alzare un pochino il ritmo e trovare un po’ più di fiducia sulla moto".

"Il chatter rimane il nostro problema principale anche se abbiamo fatto un gran passo in avanti sul posteriore della moto. Sfortunatamente questa nuova gomma anteriore fin da subito ci ha dato problemi. La gomma dello scorso anno era perfetta per noi, ma quella di quest’anno e quella successiva ancora non ci hanno favorito. Ogni passo in avanti di Bridgestone ci complica la vita, ma rende la sfida anche più interessante. Se dovessimo riuscire a lottare per il Campionato fino alla fine in queste condizioni sarebbe un gran risultato".

Parlando di Assen ha aggiunto: "Non abbiamo mai avuto risultati fantastici qui, ma a parte il podio mancato nel 2006, non ci sono mai sceso. Lo scorso anno Ben era troppo forte, ma quest’anno sto bene e ci proveremo".

Cal Crutchlow, quarto in Campionato, ha dichiarato: "La mia caviglia sta migliorando. Fortunatamente non devo essere operato è questa è un'ottima notizia. Silverstone è stata un po’ agrodolce, ho chiuso 6º, ma potevo fare meglio se non avessi commesso quell’errore".

"Non abbiamo avuto incredibili risultati qui e in più lo scorso anno ho corso con la clavicola rotta qui, quest’anno lo farò con una caviglia malconcia. Ma ho spero proprio avere un buon fine settimana".

Sul mercato ha chiuso i rumori per il prossimo anno commentando: "Al momento sono un pilota del team Monster Yamaha Tech3 e spero di continuare a fare buoni risultati con loro".

È stata poi la volta di Nicky Hayden. "Assen è sempre stata una delle mie piste preferite e qui ho un paio di buoni ricordi. Lo scorso anno con la Ducati è stata una gara decente, ma ovviamente mi piace ricordare la vittoria del 2006. Per il momento non è la stagione che speravamo, ma così vanno le cose. Stiamo facendo progressi, ma tutti migliorano e il gap non cambia. Silverstone è stata una buona prova e in gara siamo stati più veloci di sempre oserei dire. Mi sono anche divertito nei primi due giri, ma quando perdiamo grip è difficile. Abbiamo qualche idea per mantenere il grip un po’ più a lungo questpo fine settimana e stiamo a vedere".

Sul nuovo motore Hayden ha aggiunto: "Il nuovo motore o la nuova moto non credo saranno pronti per Laguna. Non è nei piani credo. Magari qualche aggiornamento, ma non sono sicuro. Avremo un test al Mugello nel fine settimana senza GP, e vedremo se avremo qualche novità".

Per Ben Spies si ritorna sulla scena della prima vittoria in MotoGP... "Vincere qui dopo un inizio di stagione così complicato sarebbe incredibile. Nelle ultime 4-5 settimane il feeling con la moto è aumentato radicalmente e in Silverstone l’inizio è stato buono e ora qui è uno dei circuiti che mi piace di più. La speranza è fare bene qui e continuare anche nei prossimi due appuntamenti. Vogliamo fare bene qui e poi pensare alle atre due piste che mi piacciono molto".

Unico esponente della CRT, Michele Pirro ha iniziato scusandosi per il proprio inglese: "Con un solo test a Jerez non era facile iniziare la stagione. Ho avuto problemi con la moto, ma il feeling è migliorato soprattutto nelle ultime due gare dove ho chiuso vicino alle ART. Assen mi piace, non sarà facile, ma stiamo lavorando duro per chiudere davanti a tutti visto che il gap su Espargaró e De Puniet è diminuito".

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™