Pedrosa: "La RC213V gira bene e mi dà fiducia anche sul bagnato"

sabato, 24 marzo 2012

Il secondo giorno di test ufficiali MotoGP è stato condizionato dalla pioggia e da alterne condizioni meteorologiche, ma ha offerto ai piloti l’opportunità di provare le nuove 1000cc sul bagnato.

Il pilota Repsol Honda Dani Pedrosa è stato il primo ad uscire in pista quando la pioggia è iniziata a cadere in modo consistente, effettuando un long run di 20 giri. Lo spagnolo, che con l’occasione ha provato la nuova luce posteriore prevista dal regolamento in caso di pioggia, ha girato in 1:49.822, centrando il miglior tempo sul bagnato.

Il compagno di squadra Casey Stoner è sceso un po’ più tardi, quando l’asfalto era ancora bagnato, ma non a sufficienza per effettuare un test in grado di fornire informazioni interessanti, così Casey ha effettuato solo 3 giri  e poi si è fermato nella speranza che domani le condizioni siano migliori. Il miglior crono dell'australiano oggi è stato di 1:51.856.

Dani Pedrosa, Repsol Honda
"Ho deciso di uscire quando è iniziato a piovere perché è sempre utile raccogliere informazioni sul comportamento della moto sul bagnato prima dell’inizio della stagione, a maggior ragione con una moto nuova. La messa a punto era abbastanza standard sia a livello di telaio che di elettronica, ma il feeling è stato positivo, la RC213V funziona bene e mi dà fiducia. Se domani non piove, torneremo al programma di lavoro previsto per oggi: principalmente dobbiamo provare qualche nuova soluzione per il telaio e l’elettronica e, se c’è tempo, vorrei effettuare una simulazione di gara. Finora tutto è andato bene, così speriamo di chiudere i test di precampionato con un buon risultato”.

Casey Stoner, Repsol Honda
"Ci siamo resi conto che le condizioni non erano adatte per il programma di lavoro che avevamo bisogno di svolgere oggi, così abbiamo deciso di aspettare che iniziasse a piovere forte, ma non è successo. Abbiamo effettuato una breve uscita, ma non era abbastanza bagnato per svolgere un lavoro mirato sulla messa a punto da bagnato, così non c’era motivo di continuare a girare e rovinare un set di gomme. Le condizioni della pista erano miste, e non si lavora mai  sulla messa a punto della moto per queste situazioni. Spero che domani il meteo migliori per poter continuare il nostro programma di lavoro".

Comunicato stampa Repsol Honda.

Foto:

Guarda altre notizie

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™