Hayden: "Vogliamo partire forte"

martedì, 15 gennaio 2013

5ª presenza per l'americano a Madonna di Campiglio nella 23ª edizione del Wrooom Ducati. Ripartire senza dimenticare il passato, ma con grande positività per questo 2013 che si presenta bene anche grazie all'arrivo e al supporto di Audi.

Ennesimo Wrooom (il quinto) per Nicky Hayden presente e sorridente come sempre qui a Madonna di Campiglio per questa 23ª edizione. Grande emozione per l'americano che attende di conoscere i nuovi arrivati in casa Ducati, e che ha parlato della sua grande voglia di rimanere in questo team, considerato come una famiglia.
 
“La buona relazione con Ducati ci ha portato al rinnovo già tra il Mugello e Laguna Seca. Volevo fortemente correre per loro e loro volevano che rimanessi. Ci sono stati tanti rumori, ma sto benissimo con questo team e con l' arrivo di Audi, anche se ci vorrà un po' di tempo, avremo ancora più risorse”.
 
“Sono stato a Bologna per vedere la nuova moto. Non è cambiata molto rispetto alla scorsa stagione, ma abbiamo idee chiare su come lavorare anche se il tempo non è dalla nostra parte. C'è una grande sfida davanti a noi, ma anche grandissima motivazione”.
 
Il tempo sarà un fattore fondamentale per Nicky che vuole partire forte già da inizio stagione considerando anche che al momento gli rimane un solo anno di contratto... “Troppo pochi i giri a Valencia mentre a Jerez abbiamo potuto lavorare sul telaio. In Malesia dovremo fare un grande lavoro per rendere la moto più docile a livello di motore, ma anche per migliorare il nostro problema in curva. L'idea è quella di partire forte fin dalla prima gara”.
 
L'arrivo di Audi porterà molti cambiamenti ma nel box di Nicky le certezze non mancano. “Juan Martinez continuerà ad lavorare con me e sono felicissimo di questo. Non cancelliamo il lavoro degli scorsi anni. Sappiamo cosa funziona e cosa no. Le nuove persone portano nuove idee e questo e positivo”.
 
Infine un pensiero a due personaggi che in maniere diverse abbandonano il team Ducati: Filippo Preziosi e Valentino Rossi. “ Filippo è un genio e sarà diverso.
Personalmente è un peccato non poter lavorare con lui, ma Gobmeier è uomo intelligente e il futuro sembra positivo. D'altra parte non avere Valentino è un pro e un contro. È una personalità forte, ma certo senza di lui forse non avrei avuto un nuovo telaio in tempi così brevi. Spero di poterlo sfidare e battere ora che è tornato in Yamaha”.

 

Video:

Guarda tutti i video di questo evento

Foto:

Guarda altre notizie

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™