Dovizioso: "Al momento questa è la nostra posizione"

ducati review qualifying aragon
sabato, 28 settembre 2013

 

L'italiano partirà dalla nona posizione mentre Hayden sarà addirittura 11º in una griglia dove i due Ducati accusano oltre 1.4 secondi dalla vetta.
 
 

 

Il Ducati Team non è riuscito a trovare un setup ideale per la sessione di qualifica del pomeriggio, dopo che il terzo turno di prove libere di questa mattina è stato reso quasi inutile dalla pista umida, a causa della pioggia caduta sul tracciato iberico durante la notte. Alla fine della giornata, Andrea Dovizioso e Nicky Hayden si sono qualificati rispettivamente al nono e all’undicesimo posto, e partiranno per il Gran Premio de Aragón di domani, dalla terza e dalla quarta fila dello schieramento.
 
Anche se i due piloti Ducati avevano sperato di poter guadagnare qualche posizione in griglia, sono entrambi relativamente soddisfatti dei tempi registrati nel turno di qualifica.
 
Andrea Dovizioso – Ducati Team, 9° (1’49.219)
“In questo momento purtroppo la nostra posizione è questa. Parlando del mio tempo sul giro sono contento: stiamo girando tutti molto forte, sono riuscito a migliorare e quindi sono abbastanza soddisfatto del tempo in qualifica. Ho potuto abbassare di un secondo il tempo segnato nei turni precedenti e soprattutto, verso la fine della sessione, ho limato ancora di qualche centesimo guidando da solo, mentre il giro precedente ero dietro a Bradl e seguivo le sue traiettorie. Probabilmente in gara ce la possiamo giocare con Smith, anche se è qualche decimo più veloce di me, ma gli altri davanti sono davvero molto lontani.”
 
Nicky Hayden – Ducati Team, 11° (1’49.428)
“Alla fine del turno del mattino sono uscito per familiarizzare un po’ con le condizioni dell'asfalto, ma non è stato molto utile perché la pista era ancora abbastanza umida. Nel pomeriggio invece siamo riusciti a migliorare qualcosa e ho girato molto più veloce dello scorso anno, ma bisogna dire che tutti stanno girando più forte. Ad essere onesto, mi dispiace molto essere così indietro, ma per il momento la nostra situazione è questa. Le gomme si consumano abbastanza rapidamente a causa delle lunghe curve, dove siamo in piega per parecchio tempo, ma abbiamo un paio d’idee per domani mattina che ci potrebbero aiutare. Per la gara invece devo riuscire a passare indenne attraverso la prima curva, vedere come va l'usura delle gomme e fare del nostro meglio.”

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™