Ducati non va oltre la top10 in Giappone

ducati reviews japan grand prix
lunedì, 28 ottobre 2013

Le qualifiche, seppur in condizioni di bagnato, avevano lasciato aperta la porta per un risultato di spessore alle Ducati ufficiali che hanno solamente chiuso le prime 10 posizioni nell'AirAsia Grand Prix of Japan.
 

A conclusione di un lungo weekend bersagliato per i primi due giorni dal maltempo, con pioggia e nebbia che hanno causato l’annullamento delle prove libere di venerdì e sabato, costringendo i piloti ad un unica sessione di qualifica, il Gran Premio del Giappone si è svolto oggi in perfette condizioni meteorologiche. Purtroppo la pista asciutta non è stata di aiuto al Ducati Team e Nicky Hayden e Andrea Dovizioso non hanno potuto sfruttare al meglio in gara le loro buone posizioni in griglia.
 
Il pilota americano, partito in prima fila, ha avuto un problema allo start e nei primi giri è stato superato da un gruppo di piloti, trovandosi dietro a Dovizioso, che era partito invece dalla seconda fila. I due compagni di squadra hanno girato insieme per quasi tutta la gara, con l’italiano saldamente al nono posto fino a quando è arrivato lungo all’ultima staccata ed è stato superato da Hayden. Al traguardo Dovi si è classificato al decimo posto.
 
Terminata questa impegnativa tripletta di gare extraeuropee, le squadre torneranno domani a casa prima di affrontare l’ultimo GP della stagione, in programma sul circuito di Valencia il 10 novembre.
 
Nicky Hayden - Ducati Team, 9°
“Sapevamo che oggi sull'asciutto sarebbe stato tutto più difficile, e già durante la sessione del mattino è stato chiaro che eravamo più lontani rispetto a ieri. Non so esattamente cosa mi sia successo in partenza, ma semplicemente la moto non accelerava: può darsi che sia stato un problema con la frizione. Peccato perché così tutto il buon lavoro che avevamo fatto ieri è svanito alla prima curva! La mia gara è stata davvero difficile a causa di una mancanza di grip laterale, ma verso la fine ho cominciato a girare più veloce. Sapevo che sarebbe stato difficile battere Dovi qui, perché a lui Motegi piace molto. Andava davvero forte in certi settori, rendendomi la vita difficile, e non avrei potuto batterlo neanche all’ultimo giro se non avesse commesso un errore.”
 
Andrea Dovizioso - Ducati Team, 10°
“Dopo la buona prova di stamattina sicuramente non mi aspettavo di stare davanti, ma speravo almeno di andare più veloce e invece non ci sono riuscito. Forse ho girato un po’ meglio che nelle altre piste ma comunque siamo sempre lontani dai primi. Peccato per l’ultimo giro, perché avevo qualche doppiato davanti che mi ha disturbato all’ultima staccata. Anche i freni non erano a posto, ma credo di non essere stato l’unico ad avere problemi ed ho fatto un piccolo lungo in discesa, perdendo una posizione con Nicky. Mi dispiace perché ero riuscito a fare tutta la gara davanti a lui.”
 
Paolo Ciabatti – Direttore Progetto Ducati MotoGP
“Dopo le ottime qualifiche di ieri sapevamo già che oggi probabilmente sarebbe stato difficile difendere in gara le posizioni conquistate sulla griglia. Purtroppo la nostra moto sembra avere ancora dei limiti su pista asciutta che rendono difficile ai nostri piloti lottare per le posizioni che contano in classifica, nonostante il loro grande impegno. Quello di Motegi è stato un weekend particolare, anche perché in questi giorni Vittoriano Guareschi ci ha informato della sua volontà di lasciare la squadra alla fine della stagione per intraprendere una nuova sfida professionale, sempre nell'ambito di questo campionato. Vittoriano è stato con noi tredici anni ed ha condiviso con Ducati tutto lo sviluppo del progetto Desmosedici, prima come collaudatore e poi come team manager, per cui con lui se ne va un pezzo importante della storia Ducati in MotoGP. Siamo ovviamente dispiaciuti ma gli auguriamo di cuore tutto il miglior successo nella sua nuova avventura.”

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
MotoGP VIP VILLAGE™