Luca Marini: "A Misano per crescere ancora"

marini wildcard misano
lunedì, 12 agosto 2013

Wildcard nel Gran Premio di San Marino e Riviera di Rimini, il fratello di Valentino Rossi, ci racconta prospettive e ambizioni di una stagione che al momento lo vede secondo nel Campionato Italiano classe Moto3.

 

6 podi e secondo nel campionato italiano, però manca la vittoria…

"È Quello che manca in questa stagione, però siamo fiduciosi per le ultime due gare, al Mugello possiamo stare davanti a tutti. Credo ancora nel titolo, fino a quando non c’è la certezza matematica io ci provo, secondo me al Mugello possiamo fare bene. 23 punti sono tanti ma non si può mai dire nelle gare".

Tra la tua moto e la Mahindra c’è grande differenza?

"Non c’è un grandissimo gap però credo che abbiano trovato qualcosina nel motore che gli permette di avere un po’ più di accelerazione, almeno questo è quanto mi è parso di vedere a Imola. Non credo però che sia un fattore così rilevante, se lavoriamo bene possiamo ridurre il gap e forse anche annullarlo al Mugello".

Ufficialmente wildcard a Misano…

"Non eravamo sicuri di essere wildcard a Misano, era fondamentale rimanere almeno secondi nel Campionato Italiano, però la possibilità c’era quindi la notizia non mi ha sorpreso più di tanto. Ovviamente sono contento di poter esserci, andrò in pista con l’obiettivo di lavorare bene, crescere e arrivare il più avanti possibile. Domenica pomeriggio dopo la gara voglio essere un pilota migliore".

Misano può aprirti le porte del Campionato del Mondo Moto3™?

"Sicuramente fare bene a Misano potrebbe aprirmi le porte del mondiale. Sarà difficilissimo, molto meglio pensare al campionato italiano, al Mugello e poi si vedrà. Dovessi vincere il titolo sarebbe un po’ più semplice passare al Campionato del Mondo, anche per gli sponsor e un buon team, ma prima bisogna riuscirci".

In Moto3™ chi vedi meglio tra i piloti italiani?

"Tra gli italiani credo che Fenati e Antonelli siano molto forti, purtroppo adesso la differenza tra KTM e Honda è grande, ma con una moto competitiva credo possano fare bene entrambi. Sono più amico di Niccolò, semplicemente perché ci vediamo tutti i giorni, ma non so chi sia il più forte tra loro".

Il tuo numero (97) è una sorta di omaggio a tuo fratello (capovolto ricorda un 46)?

"È una coincidenza. Io e il mio babbo ce ne siamo accorti solo dopo. Quando ero piccolo e dovevo scegliere il numero non sapevo quale e alla prima gara ho deciso per il 97 e sono sempre rimasto fedele a questo numero".

Com’è il rapporto con tuo fratello?

"Il mio rapporto con Valentino è ottimo, lo è sempre stato. È chiaro che ora che sono cresciuto ci frequentiamo di più, ci vediamo tutti i giorni, andiamo in palestra insieme. Il rapporto si è rafforzato, ma è sempre stato buonissimo".

Valentino può lottare per il titolo?

"Non so. Valentino potrebbe lottare per il titolo anche il prossimo anno, in questa stagione è stato sfortunato in qualche gara, ma se riesce ad avere più continuità e un pizzico di fortuna in più può farcela".

Se non vince Valentino, chi speri vinca?

"Marquez perché è un bravo ragazzo, è un grande amico di mio fratello, e si vede che ha la staffa per fare grandi cose ora e in futuro".

TAGS 2013

Video:

Guarda tutti i video di questo evento

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™