Fenati vince in un finale thrilling

Argentina Moto3 Race Fenati
domenica, 27 aprile 2014

L’ascolano del team SKY Racing VR46 vince il Gran Premio di Argentina al Termas de Rio Hondo, davanti a Alex Marquez (Estrella Galicia 0,0) e Jack Miller (Red Bull KTM Ajo). Fenny è stato successivamente penalizzato di 1 punto dalla Direzione Gara.

Il Mondiale torna in Argentina dopo 15 anni e lo spettacolo non delude affatto l’attesa. Romano Fenati riporta il motociclismo italiano sul tetto del mondo con un vittoria fortemente voluta, alla fine di una gara tirata che ha visto alla penultima curva la sua chiave di svolta, col doppio sorpasso deciso su Alex Marquez e Jack Miller. L’ascolano scavalca in classifica Efren Vazquez, portandosi al secondo posto a 17 punti dal leader australiano.

Scatta bene Efren Vazquez che dalla seconda casella dela griglia brucia allo start il poleman Jack Miller; lo spagnolo entra alla prima curva ma è giá contatto con Francesco Bagnaia (Sky Racing by VR46) che tocca Jakub Kornfeil (Calvo Team) mettendolo fuori gioco. Un primo giro particolarmente aggressivo vede Karel Hanika rovinare addosso all’incolpevole Andrea Locatelli (San Carlo Team Italia).

Nel frattempo Romano Fenati rompe gli indugi e in un sol colpo passa al comando superando i duellanti Miller e Vazquez. Ma l’australiano non ci sta e al terzo giro si rimette a condurre. Miguel Oliveira (Mahindra Racing) si ritira per problemi tecnici, mentre dalle retrovie si fanno notare Alex Marquez (Estrrella Galicia 0,0) e Niccoló Antonelli (Juonior Team GO&FUN Gresini).

Dopo appena 5 giri, i primi tre iniziano ad allungare ma subito dietro si assiste a un galoppo delle incontenibili Honda: Rins, Marquez e Mcphee sfidano a viso aperto la KTM di Antonelli e la Husqvarna di Danny Kent. Da applausi la rimonta di Isaac Viñales: da 18º a ottavo in pochissime tornate; per giunta,  Mcphee (SaxoPrint-RTG) cade e gli cede la posizione.

All’ottavo giro, due italiani salutano la corsa: Pecco Bagnaia e Niccoló Antonelli scivolano via dicendo addio ai loro sogni di gloria. Intanto i tre piloti di testa continuano a superarsi a vicenda, dando l’opportunitá alle due Estrella Galicia di Rins e Marquez di recuperare tutto lo svantaggio. Un quintetto va dunque a comandare la gara, con Romano Fenati (Sky Racing by VR46) a fare da apripista.

A 4 tornate dalla fine Fenati, Marquez e Miller staccano le altre due Honda delineando quella che presumibilmente sará il podio della categoria cadetta. Dietro infatti Rins e Vazquez si ostacolano a vicenda favorendo il ritorno di Livio Loi (Marc VDS Racing): il belga, 17 anni quest’oggi, è autore di una rimonta fastastica dalla 12ª posizione a ridosso dei primi della classe.

L’ultimo giro al cardiopalma inizia con un poker agguerrito, ciascun pilota completamente in scia dell’altro. L’episodio chave nella penultima curva, allorquando Marquez e Miller lasciano aperto un varco e l’ascolano ne approfitta per infilarsi; inevitabile un contatto che costringe l’australiano ad allargare. Romano torna alla vittoria dopo 2 anni, Kent rotola a terra tagliando il traguardo.

Guarda l’ordine di arrivo della gara della classe Moto3™ in Argentina

Video:

Guarda tutti i video di questo evento

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
MotoGP VIP VILLAGE™