Poker di Rabat davanti al pubblico di casa

Moto2™, powered by
Catalunya Moto2 Race Rabat
domenica, 15 giugno 2014

Il leader della classifica vince sul circuito di casa la sua quarta gara stagionale davanti al connazionale Maverick Viñales (Paginas Amarillas HP 40) e al francese Johann Zarco (AirAsia Caterham).

Secondo trionfo spagnolo della giornata con l’affermazione del ‘padrone di casa’ Tito Rabat davanti ai suoi tifosi. Il pilota del team Marc VDS Racing centra la sua 4ª vittoria stagionale incrementando il vantaggio in classifica sul compagno-rivale Mika Kallio, oggi giú dal podio. Al secondo posto, con un ottima prestazione, il rookie Maverick Viñales, che continua a far progressi nella nuova categoria. Inutile la rimonta di Jordi Torres, che dopo aver raggiunto le prime posizioni cade e mette fuori causa anche l’incolpevole Aegerter. Bella lotta nel finale per il terzo gradino del podio, con il francese Johann Zarco che regala alla Caterham il suo primo storico podio.

Buona partenza del duo del team Marc VDS Racing,  Kallio e Rabat, braccati dal rookie Maverick Viñales ; purtroppo peró alla prima curva si verifica subito il primo incidente che vede coinvolti Simone Corsi (NGM Forward Racing), Randy Krummenacher (Octo IodaRacing) e Franco Morbidelli (Italtrans Racing).

Viñales prende temporaneamente il comando delle operazioni ma la pista è traditrice e scivolano via prima Sam Lowes (Speed Up) e poi Sandro Cortese (Dynavolt Intact GP); appena porche curve piú in lá, nello stesso giro si stendono nella stessa curva Luis Salom e Jonas Folger (AGR Team) che si è visto costretto ad allargare per evitare di centrare il pilota.

Tito Rabat si rimette davanti a Viñales e i due staccano immediatamente il resto degli inseguitori. Alle loro spalle il suo compagno di squadra Mika Kallio deve vedersela con gli svizzeri Thomas Luthi (Interwetten Paddock) e Dominique Aegerter (Technomag carXpert) che lo passano in sequenza e senza appello.

A metá gara il leader della classifica iridata inizia a forzare il ritmo mettendo subito 8 decimi tra sè e Viñales; nel secondo gruppo, piomba come un falco Jordi Torres (Mapfre Aspar), autore di una rimonta di ben 10 posizioni, dopo esser stato costretto a scattare dalla sedicesima casella della griglia. Passano solo due giri e il giovane pilota di Rubì ha la meglio sul finlandese.

Con i due fuggitivi ormai staccati e al sicuro, la lotta per il terzo gradino del podio si fa interessante e aperta a 3 piloti: gli elvetici continuano a spingere, esibendosi in spazzolate e nella guida al limite, ma lo spagnolo è ormai con loro e inizia subito a studiarli.

A 7 giri dal termine, il momento chiave della gara: Torres passa Aegerter e mette Luthi nel mirino, ma pochi metri dopo, alla curva 10 perde il controllo della sua Suter che c’entra l’incolpevole pilota del team Technomag carXpert, che peró riesce a recuperare la via della pista, anche se in coda al gruppo. Scivola via anche Xavier Simeon (Federal Oil Gresini).

Gli ultimi giri della gara vedono l’avvicinarsi minaccioso di Johann Zarco (AirAsia Caterham) su Mika Kallio: ma il finlandese non demorde e addirittura i due vanno a prendere Thomas Luthi, incapace di amministrare il vantaggio accumulato fino a quel momento. Kallio si mette così davanti, ma il francese lo infila e nel successivo incrocio di traiettoria i due di toccano leggermente.

Tito Rabat vince la sua quarta vittoria stagionale su sette appuntamenti, incrementando il suo vantaggio in classifica sul compagno di squadra Mika Kallio, oggi giú dal podio. Maverick Viñales conferma la sua crescita con un altro preziosissimo piazzamento. Johann Zarco regala alla Caterham il suo primo podio della storia.

Guarda i risultati della gara della classe Moto2™ a Barcellona

Video:

Guarda tutti i video di questo evento

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™