Duplice podio per la Movistar Yamaha MotoGP

Double podium for Movistar Yamaha MotoGP
domenica, 10 agosto 2014

Jorge Lorenzo e Valentino Rossi hanno centrato il secondo e il terzo gradino del podio sul rinnovato layout del Red Bull Indianapolis Grand Prix.

Rossi si è reso artefice di una straordinaria partenza dalla quinta posizione della griglia, portandosi subito in testa ai danni di Andrea Dovizioso (Ducati Team). I due italiani hanno ingaggiato un bel duello, ma il forlivese alla fine è andato largo, consentendo agli spagnoli Jorge Lorenzo e Marc Marquez (Repsol Honda) di passare davanti.

Ne è scaturita così una battaglia Marquez, Rossi e Lorenzo con continui incroci di traiettorie. L'attuale Campione del Mondo MotoGP alla fine peró è riuscito ad avere la meglio sulla coppia Yamaha. Lorenzo ha tentato riprendere il suo connazionale, ma si è poi dovuto accontentare del secondo posto:

“Stiamo continuando a migliorare. Oggi, insieme al Mugello, è stato il circuito sul quale siamo andati vicino alla vittoria. La chiave della gara è stata l’inizio: non sono partito male ma purtroppo ho perso alcune posizioni alla prima curva. Non ero molto forte in frenata e ho dovuto approfittare degli errori di quelli davanti. Il secondo punto-chiave è stato quando Marc ha passato Valentino e ha spinto tantissimo. Credo avrei avuto bisogno di altri due decimi per andarlo a prendere. Se continueremo a migliorare la nostra moto, potremo sicuramente puntare alla vittoria.”

Rossi ha conquistato un confortante terzo posto, tenendosi dietro lo spagnolo Dani Pedrosa (Repsol Honda) oggi quarto al traguardo, e dal quale ha accorciato le distanze a in classifica. A proposito di punti: grazie a questo piazzamento Rossi è diventato il primo pilota ad oltrepassare la soglia dei 4000 punti nella classe regina:

“È stata dura, ma me l’aspettavo. Sin dalle prove libere vedevo bene Marc ma soprattutto Jorge, sapevo che era un pó piú veloce di me. Mi sono divertito molto perchè ho guidato la gara nei primi giri, avevo un passo abbastanza buono e sono potuto star davanti per alcune tornate. Ho cercato di spingere al limite. Poi Marc mi ha passato e ho cercato di stare con lui, o almeno di non perder tanto da lui. Dopo è arrivato anche Jorge, abbiamo lottato un pó di piú. Ma lui oggi era messo meglio di me, era piú veloce in parecchie curve. Sono comunque soddisfatto perchè questa pista non è tra le mie preferite e avere ottenuto oggi un podio dopo quello del 2008 per me è un gran risultato”.

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™