Márquez ammette l’errore da 'principiante'

Estrella Galicia 0'0 Team reaction post qatar gp
lunedì, 24 marzo 2014

Buon inizo del Mondiale per i due pupilli di Emilio Alzamora, che si sono giocati la vittoria nel finale con altri rivali nella sua prima gara con la Honda. Márquez infatti guidava la corsa nell’ultimo giro, ma un errore nel cambio delle marce gli è stato fatale.

La prima gara della stagione 2014 della Moto3 ci ha consegnato molte sorprese, dall’inizio alla fine. L’autore della pole, Álex Rins, ha avuto una brutta partenza chiudendo il primo giro in 10ª posizione. Il suo compagno di squadra Álex Márquez invece è partito meglio inserendosi al secondo posto nella coda di Miller. Rins se l’è così vista con Kornfeil, Vázquez e Oliveira.

Giro dopo giro il gruppo è andato riducendo il gap con i primi e, nell’ultima tornata, un errore di Marquez quando era al comando della corsa, ha propiziato una lotta fratricida per la vittoria. Alla fine Miller ha tagliato per primo il traguardo davanti a Márquez e Vázquez. Rins, era riuscito nel frattempo a diventare provisoriamente secondo, non è poi riuscito a sfruttare gli spazi giusti e il gioco delle scie, chiudendo quinto:

"Oggi ho commesso un errore da principiante; mi è entrato il folle durante una curva dell’ultimo giro” ha ammesso Márquez. “Peró lascio il Qatar col 2º posto e con 20 punti alla fine, che non è male come inizio di stagione. Per tutta la gara abbiam tenuto un buon ritmo sempre lì davanti a tutti. Quando Jack [Miller] si è messo davanti, tuttavia, abbiam iniziato a girare piú lenti e qeusto ha permesso agli altri piloti di riavvicinarsi. Abbiamo comunque trovato una strada da seguire e sono molto contento per la prima gara con la Honda".

Rins ha pagato a caro prezzo il suo avvio di gara, che l’ha visto impegnato in un’accesa rimonta fino alla testa della corsa:

"In partenza ho commesso un piccolo errore, perchè ho lasciato la frizione troppo presto” ha spiegato il pilota di Barcellona. “Dopo di chè ho cercato di spingere forte per raggiungere quelli davanti, mentre speravo che qualcuno commettesse un errore. Alla fine non ce l’ho fatta, ma vado ad Austin molto contento per il buon lavoro svolto con la Honda. Soprattutto devo ringraziare tutta la squadra e la Honda: la moto era perfetta e andava molto bene. Durante tutto il weekend abbiamo avuto un buon ritmo e con questo guardiamo a Austin con fiducia".

Video:

Guarda tutti i video di questo evento

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™