Marquez: ‘sono rimasto concentrato al 100%’

Measured Marquez conquers elements in Assen
sabato, 28 giugno 2014

Altra doppietta per il team Repsol Honda, con il campione del mondo a segno per l’ottava volta consecutiva in questa stagione e il suo compagno di squadra Dani Pedrosa che aggancia Valentino Rossi al secondo posto in classifica iridata.

Gara dopo gara, Marc Márquez continua a battere record, a prescindere dai rivali o dalle situazioni. Incluse quelle condizioni che nessun pilota vorrebbe: col la piogga a intermittenza, la pista che si asciuga rápidamente, costringendo tutti a cambiare moto.

Nonostante ció, il talento del team Repsol Honda al Gran Premio d’Olanda è riuscito a centrare l’ottavo trionfo consecutivo della stagione – l‘ultimo a riuscirsci fu Mick Doohan, con ben 10 successi nel 1997:

“Prima della gara ero abbastanza nervoso perché queste sono proprio quelle condizioni che nessuno vorrebbe. Siamo partiti con le gomma da bagnato, ma sapevamo che si sarebbe asciugato. Rischiare subito le slick era troppo pericoloso. Ho fatto un piccolo errore dopo il cambio-moto, stava iniziando a piovere un pó. Dopodichè ho preso un buon ritmo e sono riuscito a passare Andrea. Era molto difficile star lì, sono rimasto concentrato al 100%. Ho pensato solo a guidare. Mi sono sentito meglio col passar dei giri e ho potuto spingere fino in fondo. La squadra aveva tutto sotto controllo e questo mi ha aiutato: vederli tranquilli, manteva tranquillo anche me”.

Insieme al 21enne di Cervèra, è salito sul podio anche Dani Pedrosa, terzo al traguardo dietro Andrea Dovizioso:

“E’ stata una bella battaglia quella con Espargarò. Sono partito piano sul bagnato andavo piano per conservare le gomme nel caso fosse rimesso a piovere. Non è stata di certo la strategia migliore, ma ho dato il massimo quando ho cambiato la moto e mi sono battuto con lui. Il feeling con la moto non era al top per spararere di vincere, ma abbastanza buono per salire sul podio. E finire una gara difficile come questa è stato molto importante.”

Dopo otto gare, Márquez incrementa il suo  vantaggio in testa al Mondiale con 200 punti, portandosi a 72 lunghezze da Rossi e Pedrosa, entrambi in coatibazione al secondo posto assoluto. Tra due settimane, il Campionato si avvicinerá al giro di boa con il round in Germania.

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
MotoGP VIP VILLAGE™