Sepang, Day1: è giá lotta tra spagnoli, ma Dovizioso c’è

Sepang2 Day1 report
mercoledì, 26 febbraio 2014

Assente il Campione in carica Marquez, i suoi connazionali non lo fanno certo rimpiangere e negli ultimi minuti a disposizione ingaggiano un’avvincente bagarre. A spuntarla è Alvaro Bautista, che ha la meglio sui fratelli Espargaró. La Ducati tiene il ritmo e si piazza 4ª con Dovizioso.

"Sepang 2" emoziona e fa vibrare. Perchè chiude la prima delle sue tre giornate di test con al comando dei nomi che non ti aspetti. Niente "Fantastici 4"davanti, complice anche l’assenza forzata di Marquez, ma nomi che fanno ben sperare per una stagione sbalorditiva e incerta. E’Alvaro Bautista a tener alto il blasone dell’Ala Dorata, investendosi quest’oggi dei gradi di capitano: non un raro exploit, ma una prestazione convincente e costante del pilota del team Gresini.

La Spagna è sugli allori con un podio virtuale "tutto in famiglia": i fratelli Aleix e Pol Espargaró si accaparrano rispettivamente la 2ª e la 3ª posizione senza alcun timore reverenziale. Se per Pol si tratta di una bella rivelazione, a testimonianza della sua rapiditá di adattamento e del sempre crescente feeling con la nuova classe, per suo fratello maggiore Aleix è un’ulteriore conferma delle sue capacitá e soprattutto della validitá del progetto Open di NGM.

Ma non è tutto: gli appassionati devono esser felici. Dopo le ultime difficili stagioni, la Ducati sembra esser rientrata nel giro che conta. A condurla fino al 4º posto assoluto, davanti alle Factory di Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa, è il forlivese Andrea Dovizioso, il miglior interprete di GP14 e bravo a mettere sull’asfalto tutta la sua esperienza.

Scattate alle 10 in punto ora locale la seconda tornata di test invernali dal circuito malese di Sepang. Le condizioni ottimali dell’atmosfera e dell’asfalto hanno permesso ai piloti di portare a termine il loro programma odierno, denso di una fitta scaletta di materiale nuovo e aspetti da osservare.

Assente il Campione del Mondo in carica Marc Marquez, vero dominatore delle prove di inizio mese su questo stesso tracciato, per infortunio al perone destro fratturato durante l’allenamento della scorsa settimana a Lleida. La sua squadra, rinnovata in gran parte, è comunque arrivata qui a Sepang per fare esperienza con gli automatismi all’interno del box.

Nella prima ore del mattino è stato Valentino Rossi  a prendere il comando delle operazioni facendo segnare il miglior tempo, seppur comprensibilmente lontano dalle prestazioni del talento di Cervera : si è comunque solo nel primo dei tre giorni previsti, in cui tutti i piloti daranno tutto nel rush finale. La Yamaha peró ha iniziato ad alzare la voce, non solo col "Dottore".

Perchè la casa di Iwata nella prima parte della giornata si era ritrovata dominatrice con tutte le sue moto (due ufficiali e due satellite) in testa alla classifica dei tempi. Il vice-Campione Jorge Lorenzo aveva infatti passato il compagno di squadra e gli altri alfieri del team Tech3 coprivano loro le spalle. Si è distinto in particolare Pol Espargaró, sempre piú a suo agio sulla nuova moto.

La Honda, anche se orfana di Marquez e con Pedrosa inizialmente ai box, rispondeva con Alvaro Bautista. Lo spagnolo del team GO&FUN Gresini ha saputo da solo tener testa all’armata delle quattro Yamaha. Alla "pausa pranzo" Batigas comandava la graduatoria, mentre il tedesco Stefan Bradl chiudeva nella morsa le sopracitate M1. A lungo ai margini della top ten, Dani Pedrosa risaliva sino alla terza posizione provvisoria.

Fino a quando non veniva scavalcato da Aleix Espargaró, vera sorpresa di "Sepang 1": lo spagnolo in sella alla sua Open del team NGM Forward Racing, è riuscito a balzare in testa nella seconda parte della giornata. A questo punto è iniziata la vera bagarre finale per la giornata.

L’interrogativo piú chiacchierato verte sempre sulla scelta Ducati. Con Dovizioso, Iannone e Crutchlow sulle GP14 Factory ed Hernandez sulla GP13 Open, è proprio il forlivese ad avvicinarsi ai primi della classe, dettando il ritmo (e forse anche la strada da intraprendere) per le altre Desmosedici di Borgo Panigale.

Guarda tutti i risultati della prima giornata dei test MotoGP di Sepang

TAGS 2014 Sepang Circuit

Video:

Guarda tutti i video di questo evento

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™