Tito Rabat davanti a tutti a Jerez

Moto2™, powered by
Test Jerez Day1 Moto2 Report
martedì, 18 febbraio 2014

Dopo la pioggia caduta nella notte, le prove del primo giorno dei test di Jerez sono state rallentati dall’asfalto umido e dalle temperature piuttosto fredde. Nell’ultima sessione odierna, il nuovo acquisto del team Marcs VDS Racing ha strappato il miglior crono.

Ben undici piloti in 1 secondo: questo il responso del cronometro nel primo dei tregiorni di test ufficiali a Jerez de la Frontera.  La mattinata vede tutti i piloti della Moto2 rintanati ai box a risparmiare le cartucce, pronti peró a spararle nella seconda parte della giornata: le informazioni che si possono ricavare dall’asflato in queste condizioni infatti sono irrilevanti. E’ solo nel pomeriggio che si inizia a far sul serio.

Alla fine l’ha spuntata lo spagnolo Esteve “Tito” Rabat. L’alfiere del team VDS Racing è sembrato subito a suo agio sulla nuova moto; del resto è un mezzo che il pilota iberico conosce giá bene. Il principale candidato alla vittoria finale si è concentrato quest’oggi sulla comparazione tra la moto del 2013 e la nuova  versione del 2014.

E’ stato a lungo il piú veloce in pista in questa prima giornata, ma alla fine Thomas Luthi si è dovuto accontentare del 2º posto finale. Lo svizzero del team Interwetten Paddock ha provato diverse nuove componenti (che non erano disponibili la scorsa settimana a Valencia) con l’intento di migliorare il grip della sua moto; può consolarsi col risualtato di aver portato l’unica Suter nella top ten.

Sul podio virtuale, il finlandese Mika Kallio. Il pilota del team Marc VDS Racing, oggi in pista con lo stesso telaio di Valencia, si è concentrato nel migliorare la stabilitá in curva (soprattutto in entrata) e al contempo nel perfezionare il suo stile di guida, sfruttando al massimo le sue potenzialitá e correggendo invece alcuni errori.

A poco piú di 2 decimi troviamo la SpeedUp dell’inglese Sam Lowes. Il campione in carica della Supersport si è inserito al meglio nella bagarre findendo davanti a un poker di Kalex col crono di 1:43.449, precendendo di pochissimo lo spagnolo Maverick Viñales: il campione del mondo Moto3 continua il suo avvicinamento alla nuova categoria concentrandosi sull’impostazione dello stile di guida.

A oltre otto decimi del leader, il giapponese Takaaki Nakagami (protagonista di una caduta alla cuva 7 nel pomeriggio) del team Idemitsu Honda Asia che ha preceduto l’ex Campione Moto3 del 2012, Sandro Cortese. Il tedesco del team Dynavolt Intact GP è riuscito nel finale a balzare in 7ª posizione. Quindi Julian Simon, spagnolo del team Italtrans Racing che ha chiuso 8º col crono di 1:43:695.

Si piazza invece in 9ª posizione la prima delle Forward KLX, grandi assenti in quel di Valencia: Simone Corsi tiene bene il passo dei primi, sin da questa uscita inaugurale, arrivando nelle zone alte a metá giornata. Chiude infine la top ten la Kalex di Luis Salom: il pilota del team Pons Tuenti ha preceduto di soli 45 millesimi il sanmarinese Alex De Angelis, su Suter.

Guarda tutti i risultati del Day1 di Jerez della classe Moto2.

TAGS 2014

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
MotoGP VIP VILLAGE™