Jack Miller davanti nel Day3 di Valencia

Test valencia Day 3 Moto3 Report
giovedì, 13 febbraio 2014

L’australiano del team Red Bull Ajo chiude al comando la classifica dei tempi dell’ultima giornata di prove ufficiali sul Ricardo Tormo davanti a Romano Fenati e alla “sorpresa” Juanfran Guevara. Cadute per Danny Kent e la coppia dello Junior Team GO&FUN, Bastianini e Antonelli. Nicco fa segnare il miglior crono dei tre giorni di Valencia.

Il mattatore della terza giornata di Valencia risponde al nome di Jack Miller. L’australiano della Red Bull KTM Ajo è stato in testa dall’inizio alla fine, registrando diversi giri al suo attivo. Non ha cercato solo il crono, ma si è dedicato alla ricerca del set-up perfetto, uscendo diverse volte in pista e provando regolazioni sempre diverse. Miller ha staccato di 2 decimi l’altra KTM di Romano Fenati. L’ascolano del team Sky VR46, è stato uno dei primi a scendere in pista insieme al suo compagno di squadra Francesco Bagnaia: i risultati si sono visti subito, con Romano costantemente nelle posizioni che contano, sempre attaccato ai primi della classe.

La “sorpresa” della giornata è rappresentata dalla Kalex-KTM di Juanfran Guevara. Lo spagnolo del team Mapfre Aspar non è andato affatto lontano dal leader australiano (poco piú di tre decimi il suo ritardo) arrivando a sfiorare il muro dell’ 1’40. Non avrá brillato quest’oggi, ma Nicco Antonelli si conferma al top della categoria cadetta e uno dei principali pretendenti al titolo. Erano diversi anni infatti che l’Italia non poteva vantare così tanti talenti in questa classe. Il violento highside di oggi l’ha forse privato della possibilitá di star davanti a Miller, ma il suo rimane comunque il miglior crono di tutte e tre le giornate valenciane.

Al 5º posto Isaac Viñales. Lo spagnolo del team Calvo è stato tra coloro che hanno girato di piú quest’oggi. Isaac ha continuato con la sua scaletta in programma, apportando solo con piccole variazioni rispetto a ieri, per migliorare il setting della moto. Dobbiamo scendere fino alla 6ª posizione per trovare la prima (e unica nella top-ten) moto non “made in Mattighofen”: la Mahindra di Miguel Oliveira. Il portoghese ha girato circa tre decimi piú lento rispetto al suo best lap di ieri, concentrandosi in particolare sugli assetti. Resta il “capitano” della casa indiana, i suoi compagni di marca rimangono lontani.

Settimo l’altro alfiere del neonato team di Valentino Rossi. Francesco Bagnaia stacca il proprio miglior riferimento cronometrico nella prima parte di questa terza giornata. Sia nelle altre sessioni, sia nei primi due giorni, “Pecco” si è costantemente inserito nelle posizioni che contano, non abbandonando mai i primi dieci della classifica. Ancora una Kalex KTM all’8º posto: è quella di Phillipp Oettl. Il tedesco del team Interwetten Paddock ha passato tutto il giorno concentrandosi nel risolvere i suoi problemi con il feeeling della ruota anteriore, non riuscendo mai a staccarsi dall’ 1’40.6.

Al 9º posto troviamo Denny Kent. Come sempre velocissimo, anche oggi l’inglese ha macinato giri dopo giri con la sua Husqvarna. La caduta senza conseguenze fisiche alla curva 8 (la stessa di Antonelli) l’ha rallentato impedendogli di migliorarsi. Saluta Valencia con il terzo crono assoluto dei tre giorni. Chiude la top ten Livio Loi. Il giovane talento belga del team VDS Racing eguaglia in extremis il tempo fatto registrare da Kent, attestando il suo gap sui 9 decimi dal leader australiano e dal miglior riferimento di Nicco Antonelli. Grande soddisfazione e molto interesse gravitano attorno ai risultati del 16enne di Hasselt.

I test della classe Moto3 riprenderanno da martedì 18 a giovedì 20 febbraio sul circuito di Jerez de la Frontera.

Guarda tutti i risultati dei tre giorni di test ufficiali a Valencia della Moto3

Video:

Guarda tutti i video di questo evento

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
Paddock Girls MotoGP VIP VILLAGE™