Rossi chiude davanti, ancora problemi per Lorenzo

venerdì, 28 febbraio 2014

Sepang agrodolce per i piloti del team Yamaha Factory Racing. Al primo posto ottenuto quest’oggi da Valentino, non fa altrettanto eco il gap del maiorchino, ancora in difficoltá con i nuovi pneumatici della Bridgestone.

Il nove volte campione puó dirsi soddisfatto da  questo secondo test ufficiale della stagione 2014 della MotoGP in Malesia: Rossi lascia il Circuito Internazionale di Sepang con il miglior crono di 1'59.999 (pilota piú veloce, in coabitazione con Dani Pedrosa) arrivando così a scendere sotto il muro dei due minuti.

"Sono molto contento per la prima posizione, ho fatto un buon giro. Sono stato uno dei pochi a scendere a 1'59: è positivo, soprattutto perché ottenuto con le gomme 2014. In questo test siamo sempre stati al top e in lotta per la prima posizione. Abbiamo ancora alcuni problemi con le gomme nuove sulla distanza quando fa molto caldo, quindi dobbiamo ancora lavorare , ma abbiamo fatto un buon passo avanti. Il prossimo test a Phillip Island sarà molto importante per capire se anche lì abbiamo migliorato come accaduto qui".

Ancora impegnato nel trovare una soluzione ideale per le nuove gomme Bridgestone , una piccola modifica ha permesso a Jorge Lorenzo di migliorare rispetto a ieri. Nel complesso il maiorchino non è ancora totalmente soddisfatto dal  grip offerto dalla copertura 2014. Il vice-Campione Lorenzo è riuscito ad esser pié veloce di giovedì, concludendo in settima posizione a poco più di 6 decimi dal suo compagno di squadra.

"Abbiamo trovato una soluzione migliore oggi per adattare i nuovi pneumatici a questa pista. Le gomme sono più dure nelle spalle. Su questa pista con asfalto molto scivoloso, non come a  Phillip Island o al Mugello ad esempio, è impossibile per noi essere competitivi. Questo pneumatico va male per Yamaha e bene per la Honda. La nostra moto è competitiva, ad un livello simile a quello dedegli altri rivali, ma con queste gomme abbiamo grossi problemi. Abbiamo fatto una simulazione e la situazione peggiorava ad ogni giro. Fondamentalmente c’è un problema di grip."

Il team adesso andrá direttamente a Phillip Island in Australia per un ulteriore test prima dell’inizo di stagione che scatterá sotto i riflettori del Qatar il 23 marzo.

TAGS 2014

Foto:

Guarda altre notizie

Ultime notizie

  • MotoGP™
  • Moto2™
  • Moto3™
Pubblicità
MotoGP VIP VILLAGE™