Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Randy Mamola parla del Gran Premio del Giappone per Motograndprix.com

Randy Mamola parla del Gran Premio del Giappone per Motograndprix.com

Come ex pilota quello che ho visto a Suzuka è stata una lotta molto intensa con delle manovre molto professionali, sebbene creda che la particolare sfida tra Valentino Rossi e Max Biaggi si allontani da questo scenario. È stato un lampante caso nel cercare di buttare un rivale al suolo. Una cosa è chiudere la porta affinchè non ti sorpassino, un´altra cosa è buttare qualcuno fuori dalla pista. A prima vista, è costato vedere esattamente quello che era successo sebbene posteriormente, rivedendolo al rallentatore, mi è sembrato vedere che Max si allargasse verso l´esterno per evitare che Rossi lo superasse. Facendo ciò sono stati sul punto di urtarsi e per evitare che i manubri si agganciassero Max ha allargato il braccio per proteggersi. Sono amico di Max ma devo dire quello che ho visto. Max è stato molto aggressivo durante la gara per proteggere il suo tracciato. Anche altri piloti si sono comportati in maniera aggressiva ma hanno avuto un comportamento sportivo. Quello che ha fatto Max in questo incidente non può non essere considerato antisportivo.

Nel seguente giro Valentino ha superato Max ma in nessun momento ha cercato di buttarlo fuori della pista: si è piantato davanti per impedirgli il passo e insegnargli che anche lui sa giocare a questo gioco. Durante la conferenza stampa, che ha avuto luogo al termine della gara, i due piloti hanno cercato di minimizzare l´episodio sebbene alla fine gli animi si sono accesi più del previsto. Max ha chiesto a Rossi che cosa pretendeva e che se voleva potevano risolvere questo episodio in qualunque momento. Questa situazione deve finire. Una cosa è gonfiare la situazione davanti alla stampa ma rischiare la vita degli altri è un´altra questione. Se Rossi fosse caduto avrebbe potuto trascinare con sè altri piloti a una velocità oltre i 220 Km/h. Era una corsa con molte cose in gioco ma non dava l´impressione che niente andasse male fino al momento in cui Max ha iniziato a vedersela con Ukawa, McCoy e Rossi. Per nessun motivo, Max è stato particolarmente aggressivo e difensivo. Come tutti quanti, spero che questa rivalità tra Max e Valentino continui, ma ai due piloti gli ho chiesto di giocare in maniera pulita.

Nessuno poteva immaginare una migliore gara di apertura come quella che abbiamo visto a Suzuka. La tensione e il nervosismo sono stati presenti l´intera fine settimana e non soltanto tra i piloti e le squadre. La qualità della griglia della 500 è così grande che senza dubbio è la migliore che ho conosciuto da quando sono entrato a gareggiare nel 1979.

Il principale problema del mio articolo è che ci sono così tante cose da dire specialmente per quanto riguarda il motogp della 500 che potrei scriverne un libro! Che grande sessione cronometrata per West, il nuovo sponsor del Team Pons! La pole di Capirossi è stata assolutamente incredibile: mentre tutti gli sguardi ricadevano su Max e Valentino, è stato Capirossi che ha infranto il record del circuito. Che peccato che il giorno seguente avesse dei problemi al pneumatico posteriore e non potesse confermare una grande fine settimana.

Evidentemente il pilota del giorno è stato Valentino Rossi, sebbene quando dominava da solo avesse molta incertezza per quanto riguardava chi potesse accompagnarlo sul podio. Valentino è partito dalla seconda linea della griglia, sebbeno credo che fosse decimo a metà del primo giro e ottavo alla fine del primo giro. In realtà ha dovuto lottare molto per conquistare la prima posizione. I piloti dietro di lui hanno abbassato il ritmo per combattere tra di loro e questo fatto gli ha permesso di costruirsi tre secondi di vantaggio e di mantenere la distanza. Nel frattempo, Tohru Ukawa avanzava e retrocedeva e Garry McCoy, che alla fine è arrivato secondo, lottava con Nakano, che stava iniziando a dominare la gara.

Dal mio punto di vista Nakano è stata la seconda stella del giorno. È stato il suo primo gran premio nella 500 e già si è battuto con Max, Abes e Roberts. Domenica, Nakano, ha imparato molte cose. So che ha terminato la gara con tre

Tags:
500cc, 2001

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›