Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Come trascorre Garry Mc Coy la giornata del Gran Premio

Come trascorre Garry Mc Coy la giornata del Gran Premio

Garry McCoy lo scorso anno ha entusiasmato i fans del MotoGP con il suo inconfondibile stile. È senza dubbio il pilota più spettacolare che emerge dal campionato negli unltimi anni: nessuno ha il suo controllo in derapata, nessuno è così veloce in uscita di curva. Il minuto australiano, 29 anni appena compiuti, è stato e continua ad essere uno dei grandi protagonisti della classe regina. McCoy ha concluso il Campionato classificandosi quinto grazie a tre vittorie del GP è uno dei piloti favoriti di questa stagione. In attesa di scoprire qualcosa di più sulla vita delle stars del Gran Premio, Motogranprix.com ha chiesto all´abile pilota australiano come trascorre la giornata del Gran Premio…

La notte prima della gara sono solito andare a letto alle 22.00 e qualche volta non mi addormento subito, ciò dipende dal tipo di giornata che ho avuto. Può essere stata alquanto stressante come chiaramente accade durante gli allenamenti dove ci sono molte cose da provare. Dalle cose più importanti come in che modo la moto sta correndo, che tipo di pneumatici voglio usare a quelle più terrene che ti passano per la mente. In questo momento guardo i miei stivali e penso ´Sembrano un po´ rovinate, potrò indossarne un paio nuovo domani?´ Generalmente non soffro di insonnia. Non sono nervoso.

La mattina, di solito, mi alzo alle 7.30, mi vesto ed esco per fare colazione. Di solito prendo una ciotola di muesli e qualche volta le uova strapazzate. Quando pernottiamo negli alberghi ci servono enormi piatti di dolci e altre pietanze deliziose ma cerco di moderarmi un po´ per quanto riguarda il mangiare. Sebbene mi tentino!

Terminata la colazione è l´ora di essere pronti per gli esercizi di riscaldamento. Sono utili per salire sulla moto e fare alcuni giri con la messa a punto della gara per essere sicuri che tutto vada bene. Non è che stia cercando di raggiungere i migliori tempi ma soltanto verificare come vadano le cose, dare uno sguardo alla pista. Il riscaldamento è molto importante per osservare che cosa stiano facendo gli altri piloti; che tipo di pneumatici hanno adottato e che tipo di messa a punto hanno per la gara.

Dopo il riscaldamento scambio quattro chiacchiere con il team. Dopo è un caso che passi il tempo prima della gara. Durante il giorno della gara non ci sono molte opportunità di incontrare i fans - perchè di solito stanno guardando le altre gare. Qualche volta quando ritorno in albergo mi bussano al finestrino dell´automobile e gridano, ma in in questo momento della giornata non ho realmente voglia di uscire per incontrare gente.

Mi piace vedere le altre gare ma appena termina la categoria 250 devo trovarmi pronto. Di solito due e tre giri prima della fine della categoria 250 faccio alcuni esercizi e poi preparo l´equipaggiamento- sebbene molto spesso sia troppo concentrato nella gara e devo correre per indossare i pantaloni di pelle.

Nel mio box prima di entrare in pista ultimo la strategia della gara con il team e generalmente penso a come correrò. Fuori dalla pista non sono realmente nervoso, penso soltanto al mio lavoro. Sinceramente posso affermare che non sono mai stato nervoso prima di una gara e ciò è una grande fortuna. La prossima cosa da pensare è fare un buon inizio perchè ciò è molto importante. Soltanto una volta sono stato eliminato e ciò è successo nella seconda gara con il team della Red Bull a Donington Park per il gran premio inglese. Ho guidato la moto troppo presto e ho preso la penalità. Non credo che il team ci sia rimasto male.

Una gara può andare molto veloce quando giochiamo con qualcun altro, se sei coinvolto con un gruppo serrato i giri passano volando. Se ti trovi a correre per conto proprio in una posizione tra 2 gruppi o fuori del fronte in testa alla gara, può andare per le lunghe. E allora è veramente noiosa.

Qualche volta osservo alcune cose vicino alla pista, come ombrelli e grandi bandiere. Mi ricordo l´anno scorso, credo in Malesia, c´erano alcune persone con grandi ombrelli rossi e pensavo

Tags:
500cc, 2001

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›