Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

L´inglese McWilliams si impone nella seconda sessione di prove della 250 a Le Mans

L´inglese McWilliams si impone nella seconda sessione di prove della 250 a Le Mans

Nella seconda giornata del Gran Premio Polini di Francia molti sono stati i piloti vittime di cadute. Nella 250 Katja Poensgen e Marco Melandri hanno subìto delle spettacolari cadute così come Diego Guigovaz. È stata una brutta giornata per l´Aprilia che sta sperando che Melandri si ristabilisca in tempo per la gara di domani. Il giovane pilota conosciuto per il suo grande coraggio dimostrato al Gran Premio di Suzuka in Giappone, dove malgrado la lussazione alla spalla destra conseguita nella seconda sessione di qualificazione, il giovane pilota italiano riuscì a prendere parte al Gran Premio conseguendo un ottimo sesto posto.

Ci sono state alcune buone notizie per la casa produttrice italiana dato che Jeremy McWilliams e Roberto Locatelli sono stati i più veloci della sessione. Il pilota inglese McWilliams ha conseguito il miglior tempo della sessione di 1.42.461. Mentre l´attuale Campione del Mondo della 125, Roberto Locatelli, dopo l´insucesso di ieri pomeriggio nella prima sessione di qualificazione dove aveva conseguito soltanto un undicesimo posto, in questa seconda sessione di prove ha dimostrato la sua grande abilità conquistando il secondo posto. Il fenomeno giapponese, Daijiro Katoh, anche oggi è apparso non al massimo della forma. Al circuito di Le Mans sembra essere abbonato al terzo posto, come nelle sessioni di ieri, si è classificato terzo. Sembra anche oggi non aver trovato un buon ritmo con la sua Honda. Ieri ha avuto dei problemi con l´avantreno e la sospensione anteriore. Il suo team sta lavorando per migliorare la messa a punto. Gli altri piloti italiani dell´Aprilia, Roberto Rolfo, Franco Battaini e Luca Boscoscuro si sono classificati rispettivamente 7º, 18º, 21º.

Naoki Matsudo ha migliorato i suoi tempi dopo la giornata sfavorevole di ieri, conseguendo un sesto posto dietro al suo compatriota Tetsuya Harada. Il compagno di squadra Sebastian Porto ha fatto molti progressi in questa sessione, su un circuito notoriamente difficile per i piloti della Yamaha.

Tags:
250cc, 2001, Grand Prix Polini de France, FP1

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›