Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Lucchi, il più veloce malgrado vittima di una caduta

Lucchi, il più veloce malgrado vittima di una caduta

Marcellino Lucchi è stato il più veloce in questa seconda sessione di prove della 250 del Gran Premio Cinzano d´Italia ma, subito dopo aver ottenuto il miglior tempo, ha sofferto una spettacolare caduta all´altezza di Poggio Secco che gli ha causato alcune contusioni. Il pilota collaudatore dell´Aprilia ha conseguito il suo miglior tempo al sesto giro nella prima parte della sessione e mentre cercava di migliorare il suo tempo, è andato a finire a terra. Il quarantaquattrenne detentore della pole position si sottoporrà ad una visita medica prima di prendere parte all´ultima sessione di qualificazione che si disputerà questo pomeriggio.

Malgrado l´incidente, Lucchi è riuscito a mantenere il primo posto fino alla fine della sessione. Alla fine, Harada, McWilliams e il francese De Puinet gli si sono avvicinati con una differenza di mezzo secondo. I piloti dell´Aprilia sono tornati ad essere i protagonisti di questa sessione dato che 9 di essi si sono classificati tra i primi dieci. Tra questi Tetsuya Harada, Jeremy McWilliams, Randy De Puinet, Roberto Locatelli e Klaus Nohles sono stati più veloci del leader del Campionato Daijiro Katoh.

Il fenomeno giapponese è stato l´unico pilota a non rientrare tra i primi dieci, con Roberto Rolfo, Alex Debon e Franco Battaini che hanno svolto una soddisfacente sessione. Il compagno di squadra di Katoh, Emilio Alzamora, non ha conseguito un´ottima sessione, è riuscito a classificarsi soltanto al ventunesimo posto. Il pilota italiano Marco Melandri dopo i magnifici risultati di questo inizio di Campionato, oggi è apparso meno brillante del solito concludendo la sessione con un mediocre sedicesimo posto.

Tags:
250cc, 2001, Gran Premio Cinzano d'Italia, FP1

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›