Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Un match fra Rossi e Biaggi? Macché! Gli italiani, da sempre, parlano con le mani

Un match fra Rossi e Biaggi? Macché! Gli italiani, da sempre, parlano con le mani

Gli anglosassoni ce lo dicono da sempre: parlate con le mani. Siriferiscono, però, ovviamente, al gesticolare continuo che accompagna spessoi nostri discorsi. Per loro, e per il resto del mondo, siamo rumorosi,indisciplinati e un po´ rissosi, particolarità quest´ultima che dividiamocon gli irlandesi. Luoghi comuni, certo, che però domenica scorsa hanno trovato conferma nel match fra Rossi e Biaggi, ai piedi del podio. Un sottoclou di scarso livello del GP di Barcellona della 500 che ci ha invece regalato l´ennesima bella gara.

Tralasciamo il resoconto da questura dell´accaduto per dire che questo è un fatto nuovo,per il motociclismo, ma non del tutto inedito: si misero le mani addosso, negli anni ´70, gli inglesissimi Phil Read e Bill Ivy, anche loro duecampioni del mondo. Mentre in occasione di una gara a Riccione Agostini, dopo aver battuto Renzo Pasolini, passò un brutto quarto d´ora a causa deisuoi tifosi.Se però il grande Ago fu sempre regalmente indifferente ad ogniprovocazione, che ci sia attualmente animosità, fra i due, è risaputo e che Valentino abbia costruito, inizialmente, la sua carriera arrampicandosi sulla notorietà di Biaggi con comportamenti stupidi e altrettanto stupideprovocazioni (´meglio un giorno da Rossi che una vita da Biaggi´ la sua frase demenzialmente più celebre) è non storia, ma più semplicemente cronaca.

La cosa grave, secondo noi è che entrambi ora sono vittime delpersonaggio che si sono costruiti ed in qualche modo ostaggi dei tifosi. Costretti a recitare da attore comico Rossi, tragico Biaggi.All´ormai noto «che cazzo fai, idiota!», pronunciato da Vale, larisposta di Max, deve essere stata «ce ne è anche per te...». Insulti da Bar, insomma, che paradossalmente, però, offriranno alla Honda la possibilità di fermare ogni ulterioreprovocazione da parte del clan di Rossi nelfuturo. E magari sveglierà anche la Yamaha e la Marlboro, colpevolmente inerti fino a ieri di aver tollerato atteggiamenti antisportivi. Meglioqualche fuoripista di questo tipo, comunque, che di quelli reali.

Tags:
500cc, 2001

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›