Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Mick Doohan ci parla del Gran Premio di Assen che si è aggiudicato in cinque occasioni

Mick Doohan ci parla del Gran Premio di Assen che si è aggiudicato in cinque occasioni

Ho diversi ricordi di Assen. Devo dire che il circuito non mi piace molto e sono soddisfatto che faranno le modificazioni che hanno annunciato. Sono cambiamenti necessari per stare al passo con il progresso tecnologico delle moto perchè attualmente sono troppo potenti per correre in questo tipo di pista. Il profilo è curvilineo in molti punti del tracciato ed inoltre pericoloso, risulta complicato avere il massimo rendimento della moto. Le 500 attuali diventano molto leggere quando apri il gas su una pista dal profilo curvilineo ed è molto facile che il pneumatico posteriore slitti e tutto finisca con una caduta. È qualcosa che non puoi prevedere e quando succede, non c´è modo di evitarlo. Alcuni anni fa ciò è successo a Crivillé e il pilota spagnolo ha avuto molta fortuna nel riprendersi e poter tornare a correre. In un futuro non molto lontano, potremo vedere ottime gare e sicure in uno dei circuiti più famosi del mondo.

Molti si ricorderanno l´incidente nel quale mi ruppi la gamba nel 1992. Si trattò di una lesione molto grave e fui sul punto di abbandonare la mia carriera sportiva. Questa è una delle ragioni perchè non mi piace il circuito. Certamente ho degli ottimi ricordi come quando conseguì la pole al mio ritorno nel 1993 e conquistai la vittoria nei cinque anni successivi. Le vittorie sono sempre un buon motivo per avere buoni ricordi ma devo riconoscere che sempre sono stato soddisfatto di lasciare questo circuito.

Nessuna delle moto attuali ha un vantaggio speciale nel momento di correre ad Assen. Sicuramente le bicilindriche e la Proton KR tricilindrica hanno un certo vantaggio perchè la loro minore potenza fa sì che non debbano affrontare il problema della trazione. Per Jurgen Vd Goorbergh sarebbe magnifico conquistare un buon risultato davanti ai suoi tifosi.

Ho visto Valentino Rossi e Max Biaggi fare la pace martedì nella conferenza stampa con un po´ di ritardo. Questo sport uscirà vincente se metteranno da parte le loro differenze. Certamente ci sono molto persone con le quali risulta difficile convivere ma è anche certo che tutti siamo differenti e non dobbiamo essere necessariamente amici. Sia Valentino che Max sono due professionisti e debbono comportarsi come tali. Questa è la mia opinione e sono sicuro che il prossimo sabato vedremo una divertente gara.

A dopo la gara!

Tags:
500cc, 2001

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›