Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

´Vince Sanna!´

´Vince Sanna!´

Per la prima volta quest´anno Simone Sanna, il forte pilota toscano di Borgo San Lorenzo (meno di 10 km di distanza dal circuito del Mugello) è riuscito a portare la sua Aprilia Rsw 125 davanti a tutti. Si è trattato di un successo difficile, combattuto e ottenuto con un misto di grinta, intelligenza e classe. Peccato per un errore nel finale di Cecchinello e per i problemi alla gomma posteriore di Sabbatani, e i guai meccanici di Borsoi, altrimenti con ogni probabilità le Aprilia davanti sarebbero state di più. Questa è la 51° vittoria in 125 per Aprilia, quella di Melandri la 65° in 250 (totale 116). Per il pilota questa è invece la terza vittoria in carriera dopo le due dello scorso anno a Barcellona e Rio.

Simone Sanna (Safilo Oxydo Race): primo.

´E´ stata una gara bella e difficile, combattutissima e divertente. Alla fine quando ho visto che Cecchinello ha commesso un errore ho tirato e sperato di mantenere il piccolo vantaggio. È andata bene. Dopo una prima parte di stagione difficile, nella quale avevamo problemi, ora le cose vanno bene e anche la moto è migliorata tantissimo: così tutto funziona meglio, squadra, pilota. Da questo momento mi sento di promettere una seconda parte di stagione completamente differente, ora punto a vincere spesso e a rientrare nei giochi per il titolo: questa è una cilindrata che consente recuperi: mancano ancora sette gare, 175 punti, nulla è deciso e io sono in forma. Dedico il successo alla squadra e a chi ha creduto in me´.

>Max Sabbatani #11 (Bossini Fontana Racing) dalla pole al settimo posto per il fantino romagnolo di Forlì, ma lui, a giudicare dal sorriso, è uno che sa vedere il buono quando c´è: ´Peccato che la mia gomma standard posteriore alla fine scivolasse troppo per consentirmi di attaccare chi mi precedeva: se entravo forte non riuscivo ad aprire il gas in uscita. Insomma, va bene così, sono contento anche se io e la moto ne avevamo ancora un po´´.

Lucio Cecchinello #9 (MS Aprilia LCR) Il quinto posto finale ha lasciato deluso il pilota residente a Montecarlo perché causato da un errore nel finale. Ma così sono le corse: ´Il quinto posto mi sta molto stretto perché oggi la moto era un missile e chiedo scusa alla squadra per l´errore che ho commesso alla fine e che mi è costato perlomeno il podio. Anche il dito fratturato andava bene…´.

Gino Borsoi #23 (LAE UGT 3000) sfortunato il veneto dell´Aprilia che dopo una partenza difficile si è dovuto arrendere a problemi tecnici:´Al via ho perso dieci posizioni, non so se mi avrebbero dato lo ´stop & go´ perché la moto si è fermata. Purtroppo quella di oggi è un´occasione gettata, perché potevo recuperare sul gruppo dei migliori e giocarmela´.

Aprilia

Tags:
125cc, 2001, Cinzano Motorrad Grand Prix Deutschland, RAC

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›