Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Biaggi ci parla delle sue sensazioni dopo il magnifico tempo della pole provvisoria conseguito a Brno

Biaggi ci parla delle sue sensazioni dopo il magnifico tempo della pole provvisoria conseguito a Brno

Un tempo imbattibile, credo che oggi abbiamo davvero guadagnato una pole provvisoria. Mancavano dieci minuti alla fine quando sono uscito nuovamente dai box, fino ad allora avevo lavorato soprattutto su una fastidiosa vibrazione sull´avantreno. Quando sono cominciate le prove ufficiali sono rientrato subito, dopo soli due giri, non volevo continuare a girare così. Alla fine la situazione sulla forcella, sull´anteriore, era un po´ migliorata e così ho cominciato a girare con il set up della gara. A dieci minuti dalla fine, appunto, ho cambiato gomma, usandone una abbastanza morbida e sono uscito in pista. Ho aspettato un po´, controllando di essere da solo, di non avere nessuno che mi seguisse, perché prima, nella sessione delle prove libere di questa mattina mi sono ritrovato dietro Criville che infatti ha fatto un buon tempo. Insomma ho cercato di fare un buon giro, un giro ideale, direi quasi perfetto, dico quasi perché se poi domani qualcuno fa meglio la gente potrebbe dire, ´ma come, non era perfetto?´.

Non ho sbagliato nulla e questo tempo è uscito fuori, certo è un bel tempo che mi mette abbastanza tranquillo, penso di essere saldamente in pole position. E´ vero che manca ancora un giorno di prove.Un tempo molto più basso rispetto allo scorso anno, quando usavamo gomme da tempo. Penso che siamo migliorati rispetto al passato perché, oltre ad un set up che funziona meglio, sicuramente la gomma da 16,5´ nella totalità ha dei vantaggi fisici, concreti. Lo dimostra il fatto che hanno smesso lo sviluppo della 17´ormai da un po´ e comunque le problematiche di questa gomma si stanno risolvendo, ci stiamo lavorando.

Sono soddisfatto del lavoro fatto oggi, con questo tempo che mi mette saldamente in pole. Crediamo veramente in quello che facciamo e ancora di più oggi perché ci stiamo avvicinando a Rossi in classifica e quindi la convinzione aumenta. Oggi ho fatto un buon lavoro, quel giro da parte mia è stato qualcosa di incredibile chi mi segue, da dietro, sa quanto veloce sono andato per raggiungere quel tempo, e se poi qualcuno ha in mente qualche strategia per battermi, a me non interessa.

D´altra parte sono sicuro che domani gli altri si avvicineranno, oggi ho dimostrato che si può arrivare a quel tempo e automaticamente tutti quelli che seguono ora sanno che si può fare. L´importante è rompere la barriera dei 2.01.Credo che difficilmente domani potrò battere il mio tempo di oggi, non è facile migliorare, anche se di poco, è stato un giro pulito, perfetto e senza sbavature. Andare più forte, per abbassare di un decimo forse aumenta troppo i rischi.

Domani faremo delle prove sulla seconda moto per vedere se questo tipo di geometria che stiamo cercando di trovare può darci quel qualcosa che ci permette di andare più forte, più veloce, non sul giro, ma in generale.

Non ho pensato, in tutta sincerità, al momento che sta vivendo il Campionato, ai pochi punti di distacco da Rossi. Il mio obiettivo, in prova, è sempre dare il massimo, fare del mio meglio, e in quel giro, quello decisivo, mi sono impegnato al 100 per cento. Oggi siamo in pole provvisoria, domani ci saranno altre prove ufficiali, io sono in forma, la moto anche.

Tags:
500cc, 2001

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›